Borsa: Bisogna fidarsi delle agenzie di rating?

Borsa: Bisogna fidarsi delle agenzie di rating?

Il Codacons e l’Associazione Tutela Utenti Servizi Finanziari, Bancari e Assicurativi hanno inviato un esposto alla Consob, al Ministero dello sviluppo economico e alle Procure della Repubblica
di Roma e Milano, chiedendo di indagare in merito alla vicenda economica che ha coinvolto la Grecia.

Come noto – spiegano le due associazioni – da più parti, negli ultimi giorni, sono state mosse critiche alle agenzie di rating, soggetti capaci di influenzare attraverso il proprio
operato l’andamento del mercato – con valutazioni siano esse positive o negative – di un intero Paese. Il ministro dell’Economia francese, Christine Lagarde, riferendosi in particolare al ruolo
giocato da questi istituti nella crisi greca, ha espresso la necessità di “controllare di più” le agenzie di rating. Ancor prima era stato Lorenzo Bini Smaghi, membro
dell’esecutivo Bce, a sollevare dubbi sull’operato di tali società.

“Abbiamo chiesto alla Consob e alle due Procure di accertare la tempestività dell’intervento delle agenzie di rating nella vicenda che vede coinvolta la Grecia – spiega il Presidente
Codacons, Carlo Rienzi – considerata l’esposizione al rischio economico per risparmiatori ed investitori italiani, soggetti che ora devono essere tutelati. E’ necessario inoltre verificare se
vi siano state eventuali compravendite sospette di titoli greci sul mercato internazionale, a ridosso delle valutazioni negative delle agenzie di rating, in grado di concretizzare operazioni
speculative vietate dalla normativa vigente”.

“Il Ministero dell’economia, invece, relativamente all’esposizione dello Stato Italiano e ad eventuali perdite subite dal nostro paese, dovrebbe valutare una causa civile di risarcimento danni
nei confronti della società di rating” – conclude Rienzi.

Codacons.it
Redazione Newsfood.com+WebTV

Leggi Anche
Scrivi un commento