Caffè Quadri, l’ora del rilancio

Caffè Quadri, l’ora del rilancio

Nuova linfa per il Caffè Quadri di Venezia. Un tandem composto dalla famiglia Alajmo e dalla società Ligabue si prepara a scendere in campo, per rilanciare il locale. In base agli
accordi, a “Ligabue spa” entra nel capitale della “Alajmo spa” con una quota minoritaria.

Tutti i protagonisti, attivi o non, sono grandi nomi del mondo della cucina e dalla ristorazione.

Gli Alajmo sono titolari del ristorazione “Le Calandre” di Rubano. All’interno della famiglia spiccano poi Raffaele e Massimiliano, il più giovane cuoco del mondo ad ottenere le tre
stelle della guida Michelin.

Da parte sua, Inti Ligabue rappresenta la terza generazione della società veneta.

Il Caffè Quadri, poi, è ormai parte integrante della storia della Serenissima. Aperto nel 1775 in piazza San Marco, nel corso del tempo a visto sedersi ai suoi banconi personaggi
come Alexander Dumas, Lord Biron, Richard Wagner ed Honorè de Blazac.

Allora, scopo dei finanziatori sarà immettere nuova linfa, preservando il vecchio stile.

Spiega Raffaele Alajmo: “Non intendiamo creare una copia del modello Calandre, ma portare il Quadri al livello che merita, nel rispetto della sua venezianità. Restiamo fedeli alla nostra
filosofia imperniata sul motto Ciò che diventa era”.

A tale scopo si stanno creando accordi di collaborazione con la signora Yoko Nagae Ceschina. La donna, sostenitrice della cultura che ha fatto di Venezia la sua seconda patria, rimane
proprietaria delle licenze e del locale, di cui sta facendo ristrutturare la facciata. L’obiettivo è allora agire in sintonia con tale ristrutturazione, muovendosi in due direzioni: “Da
un lato puntiamo a rinnovare gli impianti della cucina e dall’altro vogliamo limitare il più possibile i danni prodotti dall’acqua alta”.

Per quanto impegnativa, la sfida del Caffè Quadri offre alla famiglia Alajmo una grande possibilità di crescita, sia per l’azienda di famiglia che per la squadra di collaboratori,
insieme da anni ed intenzionata ad allargare il territorio operativo.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

http://www.quadrivenice.com

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento