Caffè, un aiuto per chi fa sport

Caffè, un aiuto per chi fa sport

Il caffè non solo un modo per stare svegli o “digerire” un lavoro che non piace.

E’ anche un alleato delo sport, capace di aumentare la resistenza e le prestazioni in generale.

Questo il messaggio di una rcerca dell’Università di Coventry, diretta dal dottor Neil Clarke e pubblicata sul “International Journal of Sports Physiology and Performance”.

Clarke e compagni si sono appoggiati a ricerche precedenti, che mostravano come una dose contenuta di caffeina ( 3mg/kg del peso corporeo) migliorasse sia la resistenza in sport di movimento come corsa, ciclismo o calcio, che la potenza espressa tramite esercizi in palestra.

La stessa EFSA (European Food Safety Authority) sostiene come la caffeina abbia un effetto ergogenico, cioè causa di un miglioramento delle performance fisiche.

In cerca di ulteriori conferme, il team di Coventry ha lavorato con alcuni volontari, divisi in due gruppi. Il primo ha consumato caffè, il secondo (gruppo di controllo) un placebo. Dopo l’assunzione, tutti loro hanno corso per un miglio, circa 1,5 Km.

Le seguenti analisi hanno mostrato come il primo gruppo (consumatori di caffè) mostrasse prestazioni migliori (percorso completato in media col 2,5% di tempo in meno, circa cinque secondi) rispetto al gruppo di controllo.

Attualmente, il meccanismo non è chiaro: tuttavia, secondo Clarke l’ipotesi più probabile vede caffè (e caffeina) agire sui recettori dell’adenosina. Ciò permette al corpo di contrarre maggiormente i muscoli, con maggiore frequenza e vigore. Inoltre, la caffeina riduce la percezione di dolore e sforzo, rendendo lo sport più gradevole e meno faticoso.

Ciò detto, il capo-ricercatore ritiene che lo studio abbia evidenziato anche dei limiti. Secondo lo studioso, l’effetto benefico di caffè e caffeina sarebbe più evidente su sportivi allenati rispetto a chi si avvicina all’attività. Questo perché il loro fisico presenta maggior livelli di recettori di adenosina, e sarebbe quindi più recettivo. Inoltre, l’effetto sarebbe più o meno evidente in base al patrimonio genetico.

Infine, il team di Coventry smentisce una popolare leggenda urbana, che cioè il caffè abbia un effetto diuretico. Al contrario, bere caffè prima di fare sport influisce favorevolmente sul bilancio dei liquidi e contribuisce all’idratazione.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore,  la redazione e la proprietà, non necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento