Calcolo e modalità di recupero dei contributi 2007 degli artigiani e commercianti

D: Ogni anno l’Inps procede ad invitare artigiani e commercianti a pagare i contributi dell’anno precedente. Come fa per il 2007?

R: Con il Messaggio dell’8 febbraio 2008, n. 3381 l’Inps ha comunicato per i artigiani e i commercianti, iscritti all’INPS nel corso del 2007, devono ora pagare i contributi relativi a tale
anno. L’INPS ha invitato gli interessati a farlo inviando ai titolari di partita IVA il prospetto di liquidazione contenente gli importi e le causali di versamento e una lettera esplicativa
delle modalità di calcolo (il versamento esclusivamente per via telematica) ed ai non titolari di partita IVA: un plico contenente cinque Mod. F24 corredati dal prospetto di liquidazione
dei contributi (versamento con F24).

Nel corso dell’anno vanno pagati i contributi relativi ai quattro trimestri 2007 (contributi fissi sul minimale) e quelli a percentuale a titolo di acconto e di saldo (contributi sui redditi
superiori al minimale).
Si ricorda che per calcolare i contributi 2007 (vanno applicate le aliquote 2007) gli artigiani devono calcolare il contributo nella misura del 19,50% e i commercianti del 19,59% (con lo sconto
di tre punti per i familiari collaboratori fino ai 21 anni di età, e con l’aumento di un punto sulle quote di reddito eccedenti 40.083 euro lordi). Il reddito minimale sul quale sono
applicati i contributi in cifra fissa è di 13.598 euro.
I contributi sono dovuti fino al reddito massimale di 66.805 euro (elevato a 87.187 per le persone prive di anzianità contributiva anteriore all’anno 1996). A queste percentuali si
aggiunge la quota relativa alla contribuzione di maternità pari a 7,44 euro annui.

Related Posts
Leave a reply