Un violenta grandinata ha rovinato il raccolto di mele pregiate e di uva in provincia di Bolzano nella zona di Caldaro con danni ingenti e perdita di prodotto fino al 100 per cento, su una
superficie di trenta ettari, che potranno essere valutati solo al termine della stagione.

E’ quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che le condizioni meteorologiche favoriscono manifestazione temporalesche e grandinate localizzate soprattutto in prossimità delle zone
montane alpine e appenniniche dove il grande caldo si incontra con l’aria fresca. Ed è proprio la grandine – sottolinea la Coldiretti – a essere più temuta dagli agricoltori per
le lesioni irrecuperabili che può causare alle coltivazioni e ai frutti sulle piante che si trovano in una fase di crescita avanzata a causa dell’andamento climatico anomalo.

La situazione – conclude la Coldiretti – è particolarmente preoccupante al Nord, dove è in pieno svolgimento la raccolta di pesche, albicocche, meloni e angurie, e si prevedono
nuovi temporali a macchia di leopardo.

www.coldiretti.it