Caldo e lotta alla crisi. In Sicilia la Coca-Cola costa meno

Caldo e lotta alla crisi. In Sicilia la Coca-Cola costa meno

Il caldo e la voglia di bibite gassate influiscono sul prezzo. Così, comprare la Coca-Cola in Sicilia costerà meno che nel resto d’Italia.

A spiegarlo, Luca Busi, amministratore delegato della Sibeg, la società che imbottiglia la Cola, durante il piano anticrisi. Oltre a Busi, il piano ha visto il contributo del presidente
dell’azienda Cristina Busi e degli esperti di AC Nielsen e Bain&Company.

Come detto, dietro l’azione Sibeg due grandi motivi. In primis il caldo con “Le temperature che influiscono sul consumo pro capite”. Poi, il consumo rilevante: la Regione ha un consumo pro
capite di 122 bottiglie, contro le 119 del resto d’Italia. Senza contare l’azione della Sibeg, con “Più di i 75 promoter che visitano ogni settimana i nostri punti vendita”.

Ecco così il prezzo di favore, unito ad altre inizative, legate alle confezioni da 2 o 4 bottiglie.

Nel corso della tavola rotonda Sibeg ha dato spazio ad altre scelte: : l’arrivo di 13 nuovi promoter, la lattina piccola da 15 cl, il lancio di 15 nuove bevande su 111 tra cui pure un nuovo
tè verde.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento