Torino – Si è insediata questa mattina, venerdì 29 febbraio, la Conferenza Permanente per il diritto allo studio e la libera scelta educativa, uno degli elementi
innovativi contenuti nella nuova legge 28 sul diritto allo studio.

La Conferenza, della quale faranno parte tutti i soggetti pubblici e privati che a vario titolo interagiscono sul mondo dell’istruzione, in carica 5 anni fino all’insediamento della conferenza
successiva (rappresentanti degli Enti Locali, dell’Ufficio Scolastico regionale, delle OO.SS., delle associazioni dei dirigenti scolastici, dei genitori e degli studenti), avrà come
compito principale quello di formulare proposte per il piano triennale dell’istruzione, strumento indispensabile per la programmazione degli interventi previsti dalla legge. La proposta di
piano triennale per gli anni 2009/11 dovrà essere formulata dalla Giunta e portata in Consiglio entro il 30 giugno prossimo.

Il piano triennale, concordato in sede di Conferenza Permanente, oltre a garantire certezza di finanziamenti delle azioni
programmate per il triennio di riferimento, definisce le priorità e le linee di sviluppo delle azioni in materia di diritto allo studio, le risorse economiche per farvi fronte ed i
relativi criteri di ripartizione tra gli enti locali; i relativi criteri e le risorse economiche destinate alla sperimentazione di progetti che arricchiscano l’offerta formativa, le
modalità per la presentazione dei progetti per l’attuazione degli interventi.

Il primo atto condiviso dalla Conferenza Permanente è stato il calendario scolastico per l’anno 2008-2009. Il calendario prevede che tutte le scuole di ogni ordine e grado del Piemonte
inizino le lezioni il 15 di Settembre e le concludano l’11 Giugno, per un totale di 204 giorni di lezione. Le vacanze natalizie andranno dal 22 di Dicembre al 6 Gennaio, la pausa di carnevale
andrà dall’1 al 3 marzo, mentre quella pasquale dal 9 al 14 Aprile. I ragazzi staranno a casa inoltre il 25 Aprile, il 2 Maggio e il primo Giugno.