Campari: “Benvenuti nella Capitale dell’aperitivo”

Campari: “Benvenuti nella Capitale dell’aperitivo”

MilanoCampari fa vivere il Welcome Drink sulla tavola dei migliori ristoranti. Partendo da Milano, Campari dà il benvenuto nella capitale dell’aperitivo e torna a far svolgere ad esso la sua funzione naturale, ovvero quella di preparare al pasto stimolando l’appetito.

Durante Expo, 60 tra i più quotati ristoranti del capoluogo lombardo, sono diventati gli ambasciatori dell’Italian way di un’usanza internazionale, quella del welcome drink a tavola prima del pasto. L’operazione sta riscuotendo un buon successo e sono molti gli avventori dei 60 locali coinvolti ad ordinare il proprio Welcome Drink prima di iniziare il pasto. La pre-entrèè viene apprezzata specialmente dagli stranieri, ovvero dai tanti che hanno visitato Milano nei mesi di Expo.

Quella del “Welcome Drink” è una consuetudine già comune a molti dei migliori ristoranti nel mondo e Campari sta svolgendo un’operazione di sincretismo con la tradizione italiana, quella del “benvenuto”. E questa è proprio l’anima di Campari, che unisce una vocazione internazionale con il legame alla tradizione italiana. I barman dei locali d’eccellenza coinvolti si sono messi al lavoro rivisitando cocktail storici e facendo leva sulla grande versatilità e carattere di bitter Campari: con grande creatività, lavorando insieme a chef di rinomata fama, hanno messo a punto originali welcome drink, abbinandoli ad amuse bouche o ad un più semplice “piattino di benvenuto”.

L’iniziativa si inserisce nel progetto della campagna Campari “Benvenuti nella Capitale dell’aperitivo” che ha accolto i visitatori di Expo e farà vivere loro una delle esperienze più tipiche di Milano, quella dell’aperitivo red passion. La città si è tinta di rosso dando il benvenuto agli oltre 11 milioni di turisti che hanno visitato expo fino il mese di luglio, e ancora 7 milioni sono i visitatori attesi, tutti i locali coinvolti sono stati indicati sulla mappa Campari distribuita in svariate location milanesi.

Trattoria Masuelli San Marco

Trattoria Masuelli San Marco

Di seguito l’elenco dei locali coinvolti:

(Petit), A Casa Eatery, Abbotega, , Al Mercato, Al Tronco, Artest, Asola, Assaggino di Refettorio, Baretto al Baglioni, Bento, Bice, Casa Tua Osteria, Ceresio7, Cucina del Toro, Dall’Oste 26, Don Carlos at Grand Hotel et de Milan, Dopolavoro Bicocca, Drogheria Parini 1915, El Brellin, Essenza, Filippo la Mantia Oste e Cuoco, Fioraio Bianchi, Giacomo Bistrot, Giulio Pane e Ojo, Globe Restaurant & Lounge Bar, Il Liberty, Il Ristorante Trussardi alla Scala, Innocenti Evasioni, La Cucina dei Frigoriferi Milanesi, La Maniera di Carlo, La Brisa, La Scaletta, Les Pommes, Les Gitanes Bistrot, L’Essenziale, Lovster & Co, Mamai, Manna, Osteria Brunello, Trattoria Masuelli San Marco, MI-Cucina di Confine, Mimmo Milano, OLEI Ristorante, Pacifico, Pescheria Mattiucci, Porteno, Porteno, Ratanà, Ristorante Giacomo, Rubacuori Restaurant, Sadler, Senza Tempo, Smooshi, Sophia’s Restaurant, T’A Bistrot, Tano Passami l’Olio, Terrazza Bellavista, Trattoria del Nuovo Macello, Wicky’s Wicusine, 28 Posti.

www.welcomedrink.it

Chiara Danielli
Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento