Canada. Torta in faccia al ministro in nome delle foche

Canada. Torta in faccia al ministro in nome delle foche

Una torta in faccia per il poco impegno contro la caccia alle foche.

Questo il mezzo scelto da Emily McCoy, esponente 37enne della PETA (People for the Ethical Treatment of Animals) per punire Gail Shea, ministro della Pesca e degli Oceani del governo in
carica.
Secondo l’animalista americana (ora denunciata per aggressione), il gesto vuole sottolineare le responsabilità della classe politica del Paese, troppo timida nel difendere i mammiferi
marini dallo sterminio in atto nei mari del Nord.

L’episodio è avvenuto nel corso nel corso di una conferenza a Burlington, in Ontario, dove il ministro Shea (colpita con un dolce di tofu e crema) stava inaugurando un istituto di
ricerca per la vita acquatica.

In ogni caso, non è la prima volta che un politico del Canada. In passato era già successo nel 2000 all’ora primo ministro Jean Chretien e nel 2003 al premier del Quebec Jean
Charest.

GUARDA il video

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento