Cantate Domino. Viene dalla Puglia il vino da messa del Vaticano

Cantate Domino. Viene dalla Puglia il vino da messa del Vaticano

Alberobello, in Puglia, è famosa per i trulli. Per i cattolici, la cittadina ha un altro motivo di vanto: qui si produce il vino utilizzato durante le messe in Vaticano. E’ il Cantate
Domino, nato da uve di Moscato Reale e prodotto da Dante Renzini, che ama definirsi “Onorato per la particolare richiesta della Chiesa”.

Il Cantate Domino nasce da un incrocio tra norme ecclesiastiche e capacità di vinificatore.

Le prime impongono l’uso esclusivo di uva da vino integra, con bacche bianche che non sporcano i paramenti sacri. Le seconde portano alla selezione di Marsala e Moscato.

Così, Renzini ed i suoi compagni della cantina Albea fanno nascere quello che viene definito “Nettare da messa derivante da attenta selezione in piante, poi raccolta ad ottobre in modo
da concentrare il frutto”. Dopo il trattamento in Puglia, il vino viene imbottigliato presso la Santa Sede: il risultato finale è un passito bianco dai settori floreali sorretto da un
altro grado alcolico, quasi 16%.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento