Casini chiede di andare subito alle urne

«No a governicchi, sì ad elezioni subito». Pier Ferdinando Casini chiude in questo modo la polemica interna al suo partito, l’Udc, dopo l’apertura di Mario Baccini a un
governo di transizione affidato al presidente del Senato Marini.

«Abbiamo cercato di lavorare per un atto di pacificazione fra le due parti – spiega da Gerusalemme Casini – poichè le disponibilità necessarie non sono maturate, tanto vale
non perdere ulteriore tempo e andare verso le elezioni anticipate, perchè credo a nessuno servano nè governicchi nè pasticci».

L’ex presidente della Camera dice che questa linea nel partito è condivisa «al 95, forse al 99 per cento».

Leggi Anche
Scrivi un commento