Dopo il lungo confronto è certamente positiva la proroga al 30 novembre del 2007 della regolarizzazione degli estimi catastali senza oneri a carico delle imprese agricole, approvata
finalmente in Commissione Finanze del Senato. E’ quanto afferma il Presidente della Coldiretti Sergio Marini nell’esprimere soddisfazione e apprezzamento nei confronti del Presidente della
Commissione Giorgio Benvenuto che ha sostenuto personalmente l’emendamento.

La Commissione Finanze e Tesoro del Senato, nella seduta del 6 giugno ha approvato – riferisce la Coldiretti – l’emendamento in base al quale, ferma restando nell’anno 2006 l’entrata in vigore
delle variazioni, è consentito versare l’eventuale maggiore imposta entro il 30 novembre, maggiorata dei soli interessi.

Pertanto, pur nelle more della definitiva approvazione del provvedimento, deve ritenersi confermata – spiega la Coldiretti – la facoltà di utilizzare nella dichiarazione dei redditi le
rendite non aggiornate e rinviare a novembre la regolarizzazione.

Si sottolinea, inoltre, che grazie al pressing della Coldiretti è stato accolto l’emendamento che proroga al 30 settembre il termine per proporre ricorso nelle ipotesi in cui le istanze
in autotutela non avessero esito favorevole.

www.coldiretti.it