CCNL 10 aprile 2008 del personale non dirigente del comparto delle Agenzie Fiscali

L’Inpdap, con nota n. 15 del 19 maggio 2008, ha reso noto che in data 10 aprile 2008 è stato siglato il CCNL del personale non dirigente del comparto delle Agenzie Fiscali.
Il contratto, che ha validità per il quadriennio normativo 2006-2009 ed il biennio economico 2006-2007, interessa i dipendenti dell’Agenzia delle dogane, dell’Agenzia delle entrate,
dell’Agenzia del territorio e dell’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato (AAMS).

Aumento dello stipendio tabellare
L’Inpdap ha reso noto che gli importi annui degli stipendi tabellari sono rideterminati nelle seguenti misure e alle seguenti scadenze:

Area

Fascia retributiva

Al 31.12.2005

Dal 1.1.2006

Dal 1.2.2007

Ispettore generale r.e.

28.449,70

28.624,22

30.210,94

Direttore divisione r.e.

26.440,93

26.603,13

28.077,85

TERZA

F6

26.137,64

26.297,98

27.742,88

F5

24.385,29

24.534,88

25.882,89

F4

22.907,70

23.048,22

24.315,06

F3

20.852,72

20.980,64

22.134,08

F2

19.724,88

19.845,88

20.937,96

F1

19.042,64

19.159,45

20.214,68

SECONDA

F6

19.743,32

19.864,43

20.958,80

F5

19.124,32

19.241,64

20.301,76

F4

18.505,12

18.618,64

19.664,40

F3

17.444,83

17.551,84

18.536,95

F2

16.403,02

16.503,64

17.418,46

F1

15.596,54

15.692,22

16.562,06

PRIMA

F2

15.299,03

15.392,88

16.246,19

F1

14.768,63

14.859,23

15.682,91

Gli aumenti, inoltre, comprendono l’indennità di vacanza contrattuale eventualmente corrisposta.

Personale AAMS
L’Inpdap ha precisato che il CCNL per il persone delle Agenzie Fiscali si applica anche al personale AAMS secondo le seguenti modalità:
– il personale è collocato nelle aree e nelle fasce economiche del sistema di classificazione del comparto Agenzie Fiscali;
– al personale viene attribuito il trattamento tabellare previsto per il personale del comparto delle Agenzie Fiscali. L’eventuale differenza tra il trattamento
tabellare in godimento al 31/12/2005 e quello alla stessa data indicato dalla tabella di cui sopra è conservato come assegno personale non riassorbibile, che mantiene la natura giuridica
di trattamento stipendiale fondamentale;
– per assicurare un assetto omogeneo della struttura della retribuzione dei dipendenti del comparto, l’indennità aziendale di cui all’art. 35 del CCNL del 26 maggio 2004 corrisposta al
personale dell’Amministrazione dei Monopoli, con decorrenza 31 dicembre 2006 viene denominata “indennità di amministrazione”.

Indennità di buonuscita eTfr
L’Inpdap ha precisato che per il calcolo del Tfr e dell’indennità di buonuscita sono valutabili:
– stipendio tabellare (per 13 mensilità)
– RIA (per 13 mensilità)
– indennità di Amministrazione (per 12 mensilità)
– assegno personale non riassorbibile corrisposto al personale dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato quale differenza sul tabellare (per 13 mensilità).

Inpdap, nota n. 15 del 19 maggio 2008

Related Posts
Leave a reply