Il Brunello di Montalcino, prodotto di punta del Made in Italy vinicolo, lancia un nuovo mezzo per contrastare il fenomeno della contraffazione: CertiLogo.
Un mezzo di tutela per le aziende e per i consumatori, che possono scegliere con consapevolezza ciò che acquistano.
Al consumatore basta inviare un messaggino, fare una telefonata o usare internet e potrà verificare immediatamente l’autenticità, l’origine e la qualità del
prodotto che intende acquistare.
Michele Casucci, fondatore di CertiLogo, ha affermato che “CertiLogo è il primo “servizio di verifica dei prodotti” che offre ai consumatori uno strumento ubiquo per sincerarsi della
qualità ed autenticità di un prodotto. La nostra soluzione è unica perchè si basa su una metodologia innovativa che, sfruttando le tecnologie digitali, permette di
compiere un salto di qualità rispetto alle soluzioni anti-contraffazione tradizionali offrendo alle imprese uno strumento non solo di protezione ma anche di business intelligence e di
relazione col cliente. CertiLogo risponde al bisogno dei consumatori di compiere scelte ben informate e al contempo aiuta le imprese a tutelare il bene più prezioso: il proprio
brand”
.
Casacci, inoltre, ha aggiunto che “è facile dedurre che non solo il cosiddetto Made in Italy, ma qualsiasi prodotto di qualità – dalla componentistica alla
farmaceutica, dalla moda all’alimentare – può essere oggi protetto e tutelato, a vantaggio di utenti e consumatori, ma anche di aziende e rivenditori”
.

Il nuovo sistema verrà presentato in occasione della manifestazione Benvenuto Brunello 2007, che si terrà il 23 e il 24 febbraio prossimi e sarà utilizzato per prima
dall’azienda Ciacci Piccolomini, per instaurare un mezzo di controllo, ma anche un contatto diretto tra la cantina ed il consumatore e fornire un valore aggiunto ad un prodotto che
è già un successo.
Inizialmente il servizio funzionerà in italiano e inglese, ma presto, in previsione dell’export, verrà attivato anche il russo ed il cinese.

Per maggiori informazioni: http://www.certilogo.it/