Che i flavonoidi siano sostanze preziose per la nostra vita lo sappiamo già da un po’, gli esperti di nutrizione lo ripetono da tempo, tanto che questa parola quasi impronunciabile non
risulta più incomprensibile né estranea all’orecchio dei più. La notizia vera, per il momento confermata solo dall’effetto che l’esperimento ha avuto sui topi, è che
i flavonoidi contenuti nel tè e nel cioccolato (specie la catechina) pare possano favorevolmente influenzare la memoria e l’orientamento spaziale.

L’esperimento è avvenuto in California ed è stato condotto su topi femmine che in un primo tempo venivano stimolati e addestrati per correre velocemente su piccole ruote
autoruotanti per due ore al giorno e per 6 settimane consecutive. Successivamente, venivano divisi in gruppi diversi, uno dei quali assumeva epicatechina con la dieta abituale e gli altri due
servivano per confronto.
Quando tutti gli animali venivano riposizionati in ambienti diversi, che presentavano ostacoli e difficoltà varie, per esempio in labirinti con acqua, si verificava che quelli che
avevano assunto epicatechina raggiungevano per primi, entro 40 secondi, le piattaforme d’uscita dai labirinti.

E’ probabile che proprio l’epicatechina somministrata, secondo un meccanismo non ben chiarito, fosse la responsabile della performance degli animaletti che mostravano un buon orientamento
spaziale anche in condizioni di difficoltà.

www.puntobar.com