Combattere il cancro con coltello e forchetta, educare al gusto e a uno stile di vita più sano fin dalla scuola materna, educare i futuri cuochi a cosa mettere in pentola, rendere
consapevoli le famiglie dei rischi per la salute legati allo stile alimentare e di vita frettoloso e consumistico, incoraggiare il consumo di ortaggi e frutta fresca di stagione, pane, pasta,
pesce, carne, formaggi, dolci prodotti dall’artigianato alimentare di qualità, vanto di tutto il territorio teramano, nel rispetto del calendario delle tradizioni locali. Sono
alcuni dei concetti ribaditi nel corso dell’incontro con i sindaci della provincia di Teramo organizzato nel ristorante Borgo Spoltino di Mosciano Sant’Angelo dai promotori del Patto per la
Salute lanciato da Slow Food Condotte Teramane in collaborazione con Airc Associazione italiana per la ricerca sul cancro- sezione Abruzzo e Molise e con la consulenza scientifica del Centro
regionale di fisiopatologia della nutrizione di Giulianova.

www.abruzzoreport.com