Come riciclare il Panettone avanzato, prima e dopo le Feste

Come riciclare il Panettone avanzato, prima e dopo le Feste

Come riciclare il Panettone avanzato

La produzione nazionale di Panettoni sembra essere piombata in casa nostra? Questo è un classico del periodo post natalizio: mangiare avanzi di questo buonissimo dolce fino a Pasqua.

Ma si sa, mangiare sempre la stessa cosa, per quanto buona possa essere, dopo un po’ viene a noia. Fortunatamente esistono diversi modi per riciclare il Panettone e riproporlo in tavola con vesti sempre diverse che faranno venir l’acquolina in bocca a tutta la famiglia.

Mille e una idee per rivisitare il Panettone

Il semifreddo è un dolce che piace proprio a tutti, grandi e piccini, e che può essere proposto tutto l’anno, soprattutto se preparato a partire da un ingrediente prodotto da chi se ne intende di produzione di panettoni come Nuova Pasticceria a Milano.

 

Ricetta del semifreddo al panettone

Per preparare il semifreddo al panettone bisogna mettere il dolce spezzettato in ammollo nel latte. Nel mentre, in una ciotola capiente, montare tuorli e zucchero, aggiungere della ricotta fresca e mescolare.

Strizzare il panettone imbevuto di latte e aggiungerlo al composto e poi aggiungere la colla di pesce ammollata e strizzata.
Aggiungere mescolando delicatamente della panna montata ed, eventualmente, anche un pochino di liquore agli agrumi.

Versare il composto negli stampini e far raffreddare almeno un paio d’ore. Prima di servirli a tavola andranno guarniti con ingredienti che sposino il sapore dei canditi, come, ad esempio, il cioccolato fondente o la menta.

 

Con il panettone avanzato si può preparare anche un tiramisù semplicemente sostituendo questo dolce tipico della tradizione natalizia ai savoiardi. Per personalizzare il piatto si può aromatizzare il mascarpone con della scorza di agrumi grattugiata.

Se invece apprezzate la profumazione degli alcolici agrumati, allora un calice con panettone bagnato nel liquore all’arancia o al limone, scaglie di cioccolato fondente e pezzi di frutta fresca è l’ideale. Volendo si possono aggiungere come guarnizione delle bacche di rosa canina (dopo averle pulite) che donano un bel tocco di colore e una leggera profumazione di bosco.

Panettone dolce e salato

Vi sono poi delle alternative salate per rendere omaggio alla produzione di panettoni che farebbero gola agli abitanti dei paesi anglosassoni. Provate a tagliare il panettone a fette e a tostarlo per proporlo per una colazione ricca con sopra uovo e bacon, oppure con formaggio e salmone, ma anche con tofu alla piastra e capperi.

In ultimo, proponiamo la rivisitazione del classico risotto alla milanese dello Chef Davide Oldani con zafferano, uvetta e crostini di panettone.

 

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento