Si avvicina la primavera e, secondo tradizione, sboccia la «Festa» organizzata da Giovani Impresa Coldiretti, in collaborazione con l’Ufficio Zona di Crema, proposta giovedì
13 marzo presso la discoteca Magika di Bagnolo Cremasco, l’iniziativa «Coldiretti in Festa» vuole rappresentare un’occasione di svago e d’aggregazione, un’opportunità
d’incontrarsi – rivolta «ai giovani di ogni età» – per parlare di programmi e prospettive del settore, in un clima allegro e rilassato, tra note e gastronomia.

L’appuntamento è a partire dalle ore 21.30: non mancheranno musica (grazie all’orchestra Ringo Story) e manicaretti (con la degustazione dei prodotti del nostro territorio).
Con l’augurio di ripetere il successo delle precedenti edizioni, l’invito – con ingresso naturalmente gratuito – è esteso a tutti gli amici del Movimento Giovanile e della
Coldiretti.
«Nonostante i tanti problemi e le quotidiane preoccupazioni con cui gli imprenditori agricoli devono fare i conti, è importante, di tanto in tanto, ritrovarsi per fare festa –
sottolinea Armando Tamagni, Delegato provinciale di Giovani Impresa -. Il bel clima che si crea in queste occasioni ci permette di parlare delle nostre attività e dei progetti
dell’Organizzazione in modo più rilassato, più informale».

Per i Giovani la festa vuole rappresentare un avvio ufficiale per le attività del nuovo anno. «In questa fase gli impegni non mancano. Come giovani siamo in prima linea nelle varie
iniziative proposte dalla Federazione. Ci siamo fatti inoltre promotori a livello provinciale del concorso Oscar Green – prosegue Tamagni -. Si tratta di un concorso lanciato da Giovani Impresa
a livello nazionale, con l’intento di premiare le imprese agricole più originali e capaci di testimoniare il contributo offerto dall’agricoltura alla società in termini di valore,
sicurezza, fiducia e qualità della vita».
I ventenni imprenditori agricoli sono inoltre, in queste settimane, tra i primi protagonisti del Progetto [email protected], un corso avviato dalla Coldiretti con l’obiettivo di stimolare le imprese a
ragionare sulla propria realtà aziendale, alla luce dello scenario nazionale ed internazionale, conquistando tutti gli strumenti e le competenze necessarie per sviluppare e rafforzare
l’impresa.