Roma, 27 Settembre 2007 – Porchetta di Ariccia, mozzarella di bufala DOP, Alici di Gaeta, fritti della tradizione romana sono solo alcuni dei prodotti tipici del Lazio che approderanno
all’Auditorium per la Festa del Cinema di Roma, dal 18 al 27 Ottobre, nello spazio ristorante gestito dall’Enoteca regionale Palatium. Per l’occasione verranno offerti menù appositamente
pensati per soddisfare le differenti esigenze del pubblico. Cibo e cinema insieme, dunque, per un evento dal respiro internazionale.

Ai fornelli delle cucine si alterneranno cinque tra i più rinomati chefs delle province, con un menù alla carta prettamente regionale: da Massimo Riccioli ad Anna Dente, fino a
Salvatore Tassa. Ci sarà poi l’area dedicata al ‘cibo da strada’ in cui si potrà trovare ‘Il Chiosco della porchetta’; ‘La Birreria del Lazio’ proporrà invece diverse birre
di produzione regionale ed artigianale ed una selezione di salumi e formaggi e Il Wine bar’, con una selezione di vini, stuzzichini e piatti da consumare velocemente. Slow Food Lazio
prenderà parte all’evento con una proposta di degustazione articolata in un piatto unico, presentato e servito dagli di esperti Slow Food.

«La festadel Cinema di Roma» – sottolinea l’Assessore all’Agricoltura della Regione Lazio, Daniela Valentini – «riporta la nostra città sotto i riflettori e rappresenta
un modo per ricostruire lo stretto legame tra cibo e cinema, da sempresegno visibile del modo di vivere e pensare di un popolo. Un evento di ampio respiro che diventa per noi la conferma del
ruolo della Capitale come vetrina di rilievo per la promozione e la commercializzazione delle produzioni di qualità del Lazio».

«La partecipazione di ARSIAL» – ha poi evidenziato il Commissario straordinariodell’Agenzia, Fabio Massimo Pallottini- «coniuga il valore della qualità enogastronomica
della nostra regione con un grande evento che richiama migliaia di persone da tutto il mondo. Un’occasione unica per far conoscere ed apprezzare, in una cornice prestigiosa, le eccellenze della
nostra terra”.