Conciliazione monocratica

Con circolare n. 9 del 6 gennaio 2007, l’Inps ha fornito chiarimenti in merito alla conciliazione monocratica.
In particolare l’Istituto ha determinato la natura e il campo di applicazione di tale tipologia di conciliazione, stabilendo che, anche se l’accordo derivante da essa è determinato su
parametri retributivi inferiori ai minimali, il conteggio degli oneri contributivi previdenziali deve essere effettuato tenendo conto dei suddetti minimali.
Per il pagamento deve essere rispettata la data contenuta del verbale.
Per quanto riguarda l’addebito delle somme aggiuntive derivanti dal regime sanzionatorio per le omissioni contributive, l’Inps afferma che il datore di lavoro è tenuto a pagare l’importo
determinato applicando alla contribuzione dovuta il tasso vigente alla data di pagamento, per il tempo intercorrente tra la scadenza dei singoli periodi di paga fino al termine fissato con il
verbale di conciliazione.
Per rendere operative tali disposizioni l’Inps ha predisposto i modelli DM10V plurimensili, mentre per l’accredito dei contributi dovranno essere utilizzati gli appositi modelli annuali SAVIG.

Circolare Inps 9 gennaio 2007, n. 6
Scarica il documento completo in formato .Pdf

Related Posts
Leave a reply