Confagricoltura commenta le prime decisioni del Consiglio dei Ministri agricoli della Ue

News Confagricoltura.

Positive appaiono senz'altro le decisioni sulla classificazione della carne bovina

post 1181692800 border 1505952000

In attesa delle importanti decisioni per il futuro dell’Ocm ortofrutta, il Consiglio dei Ministri agricoli dell’Ue ha assunto tre decisioni degne di nota.

Positive appaiono senz’altro le decisioni sulla classificazione della carne bovina. Per Confagricoltura “si fa finalmente chiarezza nell’interesse dei consumatori, sulle denominazioni delle
categorie di bovini e sulla relativa tipologia di carne ottenuta. E’ una novità importante, che ci avvicina ancora di più al concetto di mercato unico”.

Di altro tenore le valutazioni riguardo l’intervento per il mais. Si è decisa la fine progressiva del sistema, anche se con misure transitorie per le prossime due campagne e comunque
mantenendo la base giuridica per il ricorso all’intervento in caso di gravi crisi di mercato.

“Siamo comunque preoccupati per le possibili ripercussioni sul mercato – afferma Confagricoltura -; già il prossimo autunno scatteranno infatti le limitazioni alle attuali garanzie
dell’Ocm cereali”.

Infine, le novità in materia di condizionalità, sono positive per quanto riguarda la flessibilità e la semplificazione del sistema; le misure serviranno effettivamente a
snellire il sistema dei controlli. “La direzione di marcia è quella giusta – conclude Confagricoltura – anche se è soprattutto il quadro degli impegni a carico degli agricoltori a
preoccuparci”.

www.confagricoltura.it

Categorie

Nessun commento

    Nessun commento!

    Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

    Rispondi

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Confagricoltura commenta le prime decisioni del Consiglio dei Ministri agricoli della Ue

    News Confagricoltura.

    Assunte tre decisioni degne di nota

    post 1181606400 border 1505952000

    In attesa delle importanti decisioni per il futuro dell’Ocm ortofrutta, il Consiglio dei Ministri agricoli dell’Ue ha assunto tre decisioni degne di nota.

    Positive appaiono senz’altro le decisioni sulla classificazione della carne bovina. Per Confagricoltura “si fa finalmente chiarezza nell’interesse dei consumatori, sulle denominazioni delle
    categorie di bovini e sulla relativa tipologia di carne ottenuta. E’ una novità importante, che ci avvicina ancora di più al concetto di mercato unico”.

    Di altro tenore le valutazioni riguardo l’intervento per il mais. Si è decisa la fine progressiva del sistema, anche se con misure transitorie per le prossime due campagne e comunque
    mantenendo la base giuridica per il ricorso all’intervento in caso di gravi crisi di mercato.

    “Siamo comunque preoccupati per le possibili ripercussioni sul mercato – afferma Confagricoltura -; già il prossimo autunno scatteranno infatti le limitazioni alle attuali garanzie
    dell’Ocm cereali”.

    Infine, le novità in materia di condizionalità, sono positive per quanto riguarda la flessibilità e la semplificazione del sistema; le misure serviranno effettivamente a
    snellire il sistema dei controlli. “La direzione di marcia è quella giusta – conclude Confagricoltura – anche se è soprattutto il quadro degli impegni a carico degli agricoltori a
    preoccuparci”.

    www.confagricoltura.it

    Categorie

    Nessun commento

      Nessun commento!

      Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

      Rispondi

      Leave a Reply

      Your email address will not be published. Required fields are marked *