Confagricoltura: Finanziaria, fisco, lavoro, burocrazia

Roma, 26 Settembre 2007 – «E’ una finanziaria da cui attendiamo attenzione per l’agricoltura, in una fase dove appare prioritario un alleggerimento dei costi e dei carichi
burocratici delle nostre imprese».

Commenta così Confagricoltura le linee per la prossima finanziaria 2008, presentate oggi alle parti sociali dal Governo.

«Riteniamo prioritario – prosegue Confagricoltura – un intervento sul fisco, finalizzato alla stabilizzazione delle misure concesse al settore, quale il livello della tassazione
Irap».

Più in generale, a parere dell’Organizzazione degli imprenditori agricoli, occorre intervenire con decisione per favorire la dimensione competitiva delle nostre imprese, toccando i vari
fattori di produzione, in primis il lavoro. «Ci attendiamo, su questo fronte, una rapida attuazione dell’accordo sul welfare sottoscritto nei giorni scorsi che deve comunque preludere ad
un più complessivo intervento di ammodernamento del sistema previdenziale agricolo».

«E’ infine ineludibile – conclude Confagricoltura – affrontare il tema del carico delle procedure che gravano sulle imprese. La burocrazia è un ulteriore costo occulto che va
ridotto al più presto, con misure idonee che elimino tutti i passaggi inutili e ridondanti. Abbiamo conteggiato che un’impresa agricola di medie dimensioni dedica oltre cento giornate
l’anno a questi adempimenti; un impegno notevole, che distoglie dall’attività economica principale e limita la crescita».

Related Posts
Leave a reply