Il Grande Giornalismo a Cortina D’Ampezzo con il pubblico e con la Legge

Il Grande Giornalismo a Cortina D’Ampezzo con il pubblico e con la Legge

Chissà se ci sarà anche il Sindaco Andrea Franceschi, esiliato da un anno emezzo dal suo Comune per una questione della quale si è sempre dichiarato innocente. Il 4 luglio dovrebbe esserci l’udienza definitiva. Noi lo abbiamo sostenuto, gli abbiamo creduto. Ma nuovi temporali ci sono su Cortina d’Ampezzo: la Guardia di Finanza ha scoperto un “andazzo” che dovrebbe coinvolgere quasi tutto il Corpo di Polizia e forse anche il Sindaco in esilio (che sentiremo e pubblicheremo la sua versione dei fatti).

Pare che i Vigili, molto vigili nel dare multe, per diversi anni , si siano “dimenticati” di versare nelle casse comunali i contanti  incassati … che sbadati! E pare che il Sindaco non abbia mai, pur sapendolo, preso i dovuti provvedimenti.
Dobbiamo constatare che Cortina merita veramente di essere stata scelta per l’appuntamento coi grandi del giornalismo: Cortina le notizie se le crea in casa coi suoi “Vigili” e i suoi funzionari, notizie che interessano la GdF e le coscienze di tutti noi. I bei tempi dei Rolly Marchi, del Trofeo Topolino, dei grandi giornalisti e grandi Uomini pare che sia ormai lontano.

Molto meglio andare a Cortina d’Alseno, nel piacentino, dove non ci sono le Dolomiti patrimonio unesco e nemmeno “Vigili smemorati” ma, ogni 27 del mese di giugno, da qualche anno c’è una grande festa in onore di Cino Tortorella: al Ristorante Da Giovanni si festeggia il compleanno del Mago Zurlì con lo Champagne De Vilmont (Champagne francese di Reims ma proprietà italiana, famiglia Serena). Quest’anno  De Vilmont -su idea di Cino Tortorella- ha premiato il Principe degli Chef Gualtiero Marchesi.
(a breve il video qui su Newsfood.com)

PS: è un bel biglietto da visita per l’Italia e Cortina stessa, che si è candidata per il mondiali di sci del 2019 – dateci fiducia, “Vigileremo” noi.

Giuseppe Danielli
Direttore e Fondatore
Newsfood.com

“CORTINA TRA LE RIGHE”
 APPUNTAMENTI APERTI AL PUBBLICO CON IL GRANDE GIORNALISMO
11/13 LUGLIO 2014

Cortina d’Ampezzo torna ad essere palcoscenico dell’informazione con un format innovativo, che coinvolge i grandi nomi del giornalismo italiano.

Da venerdì 11 a domenica 13 luglio, un weekend di sette incontri aperti al pubblico per riflettere sul presente e sul futuro dell’informazione nell’eccezionale cornice delle Dolomiti Patrimonio UNESCO.

L’iniziativa è promossa dall’Ordine dei Giornalisti del Veneto insieme a Cortina Turismo, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale e delle Regole d’Ampezzo e la collaborazione dell’Ordine nazionale dei Giornalisti.

Nutrita la lista dei grandi nomi che animeranno Cortina, in location diverse, dalle sale del Grand Hotel Savoia ai rifugi d’alta quota: tra questi Philippe Daverio, Luca Mercalli, Gianantonio Stella, direttori e grandi firme di giornali e reti televisive nazionali, e i rappresentanti di alcune tra le aziende più “illuminate”, come Google e H-Farm.

Si parlerà di giornalismo d’inchiesta, ambientale, educativo, di innovazione nella stampa e nel web, e del futuro di una professione che oggi vive un continuo e profondo cambiamento.

Cortina d’Ampezzo, 1 luglio 2014_ Da venerdì 11 a domenica 13 luglio il grande giornalismo torna protagonista a Cortina d’Ampezzo, con un weekend di incontri aperti al pubblico dedicati all’informazione, insieme ai suoi protagonisti, nell’ambito dell’iniziativa Cortina tra le righe. Un progetto unico nel suo genere, un format innovativo, promosso dall’Ordine dei Giornalisti del Veneto insieme al consorzio di Promozione turistica di Cortina d’Ampezzo, Cortina Turismo, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale e delle Regole d’Ampezzo e la collaborazione dell’Ordine nazionale dei Giornalisti.
Un’occasione per vivere un fine settimana all’insegna della cultura, del grande giornalismo e dell’attualità in un luogo di eccezionale bellezza naturale come Cortina d’Ampezzo: i protagonisti dell’informazione si incontreranno con colleghi, cittadini, turisti, più in generale con i lettori, in un flusso continuo di idee, scambi e confronti. Sette gli appuntamenti in programma, con l’intervento di personalità del calibro di Philippe Daverio, Luca Mercalli, Gianantonio Stella, direttori e grandi firme di giornali e reti televisive nazionali, e i rappresentanti di alcune tra le aziende più “illuminate”, come Google e H-Farm.

Il weekend inizia VENERDI 11 LUGLIO alle 17.30
con una riflessione su “come cambia l’informazione locale” insieme ad Ario Gervasutti direttore de Il Giornale di Vicenza, Omar Monestier direttore del Messaggero Veneto, Roberto Papetti direttore de Il Gazzettino, Paolo Possamai direttore de Il Piccolo Trieste, Alessandro Russello direttore del Corriere del Veneto.

Alle 21.00 si parlerà di innovazione nella stampa, nel web, nel pensiero, con Riccardo Donadon, presidente di Italia Start-Up e fondatore di H-Farm; Gianni Del Vecchio, vice direttore de L’Huffington Post; Giuseppe Di Piazza, direttore di Corriere Innovazione e responsabile editoriale Sistema Corriere converted by Web2PDFConvert.com; Simona Panseri responsabile Communication and public affair senior manager di Google in Italia, Luca De Biase, scrittore e giornalista de Il Sole 24 Ore e Carlotta Mannu, inviato di Rai Uno.

SABATO 12 LUGLIO
si apre con la visita al più esteso Museo all’aperto della Grande Guerra, che copre un raggio di 5 km, in una delle più emozionanti passeggiate delle Dolomiti. A seguire, un incontro in alta quota (al Rifugio Averau) per parlare di giornalismo ambientale con Luca Mercalli, meteorologo di Che tempo che fa, Giovanni Morandi direttore di QN – Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione e Ivana Vaccari, vice direttore di Rai Sport.

Alle 14.00 focus sul giornalismo educativo con Fabio Venditti, giornalista fondatore dell’associazione Socialmente Pericolosi per la formazione dei giovani dei Quartieri Spagnoli di Napoli, Carmine Monaco, Giovanni Savio.

Alle 17.30 sarà il turno del giornalismo d’inchiesta con Gianantonio Stella giornalista del Corriere della Sera e scrittore, Gianluca Amadori presidente Ordine Giornalisti Veneto e Roberto Reale, vice direttore del TG3.

La giornata di appuntamenti chiuderà alle 21.30 con “Comunicare la cultura” insieme a Philippe Daverio, storico dell’arte, autore e conduttore televisivo e docente francese naturalizzato italiano, Fabrizio Ferragni, vice direttore del TG1 e Duilio Giammaria, giornalista, scrittore e conduttore televisivo.

DOMENICA 13 LUGLIO
riflettori puntati sulla lezione di un grande maestro del giornalismo italiano, Lamberto Sechi, che negli anni Sessanta trasformò il mensile Panorama nel settimanale più moderno d’Italia sul modello degli americani Time e Newsweek. La sua redazione divenne il vivaio delle nuove leve del giornalismo degli anni Settanta e Ottanta: il ricordo di due allieve famose: Chiara Beria di Argentine, giornalista, scrittrice, ex direttore di Specchio della Stampa e Maria Luisa Agnese, giornalista del Corriere della Sera, ex direttore di Sette. Sarà inoltre presente la moglie Francesca Sechi.

A seguire picnic sui prati che circondano l’agriturismo “El Brite de Larieto” verso Rio Gere.
Ai fornelli rinomati chef: Massimo Bottura, chef tristellato dell’Osteria Francescana di Modena, Mauro Uliassi, chef due stelle Michelin del Ristorante Uliassi di Senigallia, Luigi Dariz chef del ristorante Da Aurelio al Passo Giau e Riccardo Gaspari dell’agriturismo El Brite de Larieto. Insieme a loro gli chef Alessandro Gilmozzi del ristorante El Molin di Cavalese, Alfio Ghezzi della Locanda Margon di Trento e i macellai Bruno Rebuffi e Mauro Brun della Macelleria L’Annunciata e Pregiate Carni Piemontesi di Milano. I dolci saranno a cura del pasticcere Massimo Alverà della Pasticceria  Alverà  e  dello chef Alessandro Favrin del Ristorante Alla Corte del Lampone del Rosapetra Spa Resort di Cortina d’Ampezzo.

Le grandi firme di oggi si danno quindi appuntamento nei luoghi vissuti e amati da personalità del calibro di Indro Montanelli, al quale Cortina ha dedicato una strada forestale che si snoda ai piedi delle Tofane, dove il giornalista era solito passeggiare, a volte insieme a Dino Buzzati per il quale Cortina e le Dolomiti non erano solo un luogo amato, ma anche fonte di ispirazione. Grande amico di Montanelli era anche Alfredo Pieroni, inviato del Corriere a Bonn e Londra, direttore de Il Resto del Carlino, vicedirettore de Il Messaggero e collaboratore della Rai. I due trascorrevano le vacanze estive a Cortina, e insieme animavano gli incontri culturali della località ampezzana. Si univa a Buzzati per qualche scalata sulle Dolomiti anche Rolly Marchi, giornalista sportivo e scrittore trentino innamorato di Cortina, dov’era arrivato nel 1956 come speaker ufficiale delle Olimpiadi invernali. E ideatore nel 1957, insieme a Mike Bongiorno, del famoso Trofeo Topolino di sci alpino. E ancora a Cortina visse i suoi ultimi anni Lamberto Sechi, lo storico direttore di Panorama (che trasformò da mensile a settimanale) e considerato il padre dei moderni settimanali d’informazione.

Cuore degli incontri il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi, nel cuore di Corso Italia, e le sale del Grand Hotel Savoia, lo storico punto di riferimento e di incontro dei grandi giornalisti che nel passato animavano l’estate culturale di Cortina. Ma anche in rifugi e prati se le condizioni meteo lo permetteranno.

«Si tratta dell’edizione zero di un progetto che ha l’obiettivo di riportare a Cortina una riflessione pacata, allargata e partecipata sui temi dell’informazione giornalistica e dell’attualità – dichiara Stefano Illing, presidente del consorzio di promozione turistica Cortina Turismo – Cortina d’Ampezzo rappresenta il luogo ideale per questa iniziativa, perché ha questo stile nel suo dna: basti pensare agli incontri “spontanei” di Mondadori e Montanelli, Sechi e Pieroni, solo per citare alcuni dei grandi giornalisti che hanno fatto della Regina delle Dolomiti la culla di una riflessione giornalistica capace di volare decisamente alto e guardare lontano».
«Cortina tra le righe sarà un modo per rinnovare quegli stimoli culturali che hanno animato la valle ampezzana il secolo scorso, e crearne di nuovi, promuovendo il confronto e la riflessione, all’insegna di un giornalismo non urlato, che punta sui contenuti e sulla qualità – spiega Gianluca Amadori, presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto – Senza alcuna ambizione accademica o velleità scientifica, auspichiamo di poter avviare un nuovo momento di confronto annuale sulle tendenze più significative nel mondo dei media, grazie alle testimonianze dirette di protagonisti attivi, propositivi, di quanti a nostro avviso possano portare esperienze di rilievo ma anche azzardare visioni e previsioni».

Il weekend di appuntamenti con il grande giornalismo chiude la settimana formativa di Cortina tra le righe, che prevede una serie di corsi rivolti a tutti i giornalisti e uffici stampa italiani che dal primo gennaio 2014 devono assolvere all’obbligo della Formazione Professionale Continua (FPC). Un’occasione di aggiornamento, formazione, riflessione e confronto per i giornalisti, grazie a cinque giornate di corsi gratuiti (dalla mattina di lunedì 7 alla mattina di venerdì 11 luglio) sui temi delle nuove tecnologie, della deontologia professionale, della privacy e del diritto dell’informazione, con accreditamento all’Ordine nazionale.

Anche durante la settimana sono previsti appuntamenti aperti al pubblico:
lunedì 7 luglio
si parlerà di editoria digitale di settore e di successo, con l’ideatore di Mountain Blog Andrea Bianchi;

martedì 8 luglio
presentazione del ritratto di Malala Yousafzai, studentessa e attivista pakistana, la più giovane candidata al Premio Nobel per la Pace, con Giulia Rossi, responsabile comunicazione Ladies for Human Rights e una tavola rotonda per riflettere sul ruolo della donna nell’ambito dell’imprenditoria, insieme a Paolo Cavazzana, referente BNL per Telethon, Area Triveneto Est, Elisabetta Illy, fotoreporter e Alessandra de Bigontina direttrice dei Musei delle Regole d’Ampezzo.

Mercoledì 9 luglio
ci sarà la presentazione di Cortina Channel, innovativo servizio per le tv, con Andrea Losso, sviluppatore della piattaforma e Maria Luisa Vincenzoni, responsabile redazione Cortina Channel. In serata la presentazione del libro “La spiaggia di Mestre” con Pierluigi Rizziato, per trent’anni giornalista al Gazzettino di Venezia, dove è stato vice-capocronista in cronaca a Mestre e capocronista a Rovigo.

Giovedì 10 luglio
incontro con Paolo Marchi, ideatore e curatore del noto congresso internazionale di cucina Identità Golose e Loretta Mastrotto di OBC Italy Srl, per presentare il grande evento dell’estate gourmand di Cortina Identità Golose Cortina e la nuova app “Cortina Gourmand Holiday”, sviluppata dall’azienda OBC Italy.

UN PROGETTO di Cortina Turismo e Ordine Giornalisti Veneto con il PATROCINIO del Comune di Cortina d’Ampezzo
PROGRAMMA a cura di Gianluca Amadori presidente Ordine Giornalisti Veneto, Chiara Caliceti responsabile comunicazione Cortina Turismo, Alberto Sinigaglia presidente Ordine Giornalisti Piemonte
PROGETTAZIONE OMNIA Relations e OMNIA Sponsorship
HOSPITALITY PARTNER Grand Hotel Savoia – non poteva mancare l’hotel 5 stelle sinonimo di eccellenza e ospitalità: un punto di riferimento per i grandi eventi nel cuore di Cortina d’Ampezzo | Hotel Bellevue Suites & Spa – prima estate per la nuova gestione dell’hotel di Sorgente Group. Un luogo in cui il piacere di un soggiorno 4 stelle incontra quello della gastronomia al Ristorante L’Altro Vissani Cortina.
GOURMET PARTNER Ristorante l’Altro Vissani: l’ospite diviene protagonista grazie all’esperienza gastronomica della brigata Vissani, alla scelta accurata delle materie prime e dei prodotti, uniti a un servizio di altissimo livello. Un altro modo per conoscere la genuinità dei sapori tra le vette della Regina delle Dolomiti.
MOBILITY PARTNER Italo – Cortina Express
SPECIAL THANKS to Regole d’Ampezzo Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi – Museo Etnografico – Museo Paleontologico Rinaldo Zardini – Tre musei, un’anima sola. La collezione d’arte moderna Mario Rimoldi raccoglie opere di grandi maestri del XX secolo; il museo Paleontologico testimonianze di alto valore scientifico; il museo Etnografico pezzi unici che raccontano la storia, le tradizioni e il costume in Ampezzo. Una ricchezza culturale inestimabile, custodita dalle Regole d’Ampezzo.
MEDIA PARTNER CORTINA.Topic, CORTINAwakeup, cortina.dolomiti.org, Cortina Channel

www.cortina.dolomiti.org

 

Redazione Newsfood.com

Related Posts
Leave a reply