Cosa si intende per cibi nutraceutici?

Cosa si intende per cibi nutraceutici?

 

              Vedi altri articoli: Buon Cibo = Buona Salute – clicca qui

Buon cibo = Buona salute
Rubrica a cura di Bioimis

 

Cosa si intende per cibi nutraceutici?

Alimentarsi significa nutrire l’organismo e aiutarlo nella prevenzione di molte patologie.

Il termine Nutraceutica è stato coniato dal Dr. Stephen DeFelice nel 1989 il quale, unendo i termini “nutrizione” e “farmaceutico”, arrivò ad indicare una sostanza alimentare che, per le sue proprietà funzionali, si trova al limite tra l’alimento ed il farmaco.
Già nell’antichità, però, si riconosceva il potere curativo di molti alimenti; nell’Antica Grecia, Ippocrate sosteneva “Lascia che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo”.

I nutraceutici sono, quindi, tutte quelle sostanze, che riescono a svolgere una funzione benefica sulla salute, sia per quanto riguarda la prevenzione che a fini terapeutici.

Una distinzione dev’essere fatta tra nutraceutici e alimenti funzionali.
Con i primi si fa riferimento alle singole sostanze contenute nei cibi (flavonoidi contenuti nei cavoli, il beta-carotene contenuto nelle carote e gli antociani contenuti nei mirtilli).
Per alimenti funzionali s’intendono, invece, gli alimenti interi, come per esempio i broccoli, considerati efficaci nella prevenzione di alcuni tumori e la soia che contribuisce a tenere pulite le arterie.

Alcuni cibi si possono considerare anche “sinergici”, poiché agiscono correttamente e hanno un potere maggiore se associati ad altri nutrienti. Ne è un esempio la vitamina K, presente negli spinaci, che non viene assimilata completamente se questi non sono conditi con olio extravergine di oliva. Allo stesso modo, le mandorle e le banane contengono tirosina e triptofano, due amminoacidi che insieme contribuiscono alla produzione dei neurotrasmettitori cerebrali per il buonumore. Infine, il limone aggiunto nel thè aiuta ad assorbire gli antiossidanti e a massimizzarne l’effetto.

I probiotici, gli antiossidanti, gli acidi grassi polinsaturi (omega-3, omega-6) e le vitamine sono ottimi esempi di sostanze nutraceutiche. Utili a prevenire malattie croniche e neurodegenerative, tali elementi migliorano la salute dell’organismo, ritardandone l’invecchiamento.

Una sana alimentazione è in grado di garantire le corrette quantità di sostanze nutraceutiche:

Aglio: riduce la pressione arteriosa e ostacola la formazione di placche aterosclerotiche
Uova: la luteina in esse contenuta impedisce alle radiazioni di danneggiare i tessuti della retina, migliorando la vista
Broccoli e cavolfiori: sono potenti antitumorali
Frutta secca e semi: ricchi di omega 3, proteggono il cuore e i vasi sanguigni
Spezie: hanno potere antinfiammatorio e antibatterico
Frutti rossi: formidabili antiossidanti, aiutano a proteggere le cellule

Una dieta equilibrata costituisce, quindi, la prima possibilità d’intervento terapeutico per la prevenzione di malattie metaboliche, cardiovascolari e neurodegenerative.

 

 

Articolo a cura di Bioimis

in esclusiva per Newsfood.com
Riproduzione riservata

==========================================

BioimisQuesta rubrica –Buon cibo = Buona salute–  di proprietà di Newsfood.com è curata in esclusiva da esperti nutrizionisti BIOIMIS, e ha l’intento di dare le nozioni necessarie per far conoscere le qualità intrinseche dei cibi e i loro effetti. Propone anche ricette salutari e consigli, affinchè ognuno di noi, in modo consapevole, possa decidere della sua vita e di quella dei suoi cari.
Dipendentemente dai tempi e dallo spazio, la redazione di Newsfood.com, in collaborazione con gli esperti nutrizionisti, cercherà di dare risposte ai quesiti di chi vorrà approfondire gli argomenti trattati.
Per contatti e info Clicca qui

*Bioimis = origini della Vita
Redazione Newsfood.com
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE DI NEWSFOOD 

.

Leggi Anche
Scrivi un commento