Roma – Il Cral Telecom – Circolo Ricreativo Aziendale Lavoratori Telecom – ha deciso di donare un apparecchio Eco-doppler all’unità operativa di chirurgia vascolare dell’ospedale
San Filippo Neri di Roma, l’iniziativa rientra in una nutrita serie di azioni di solidarietà del quale il Cral Telecom, con i suoi 158000 soci, si fa promotore ormai da anni e per le
quali collabora con diverse associazioni di solidarietà come Unesco, Medici Senza Frontiere ed Arci.

Alla presentazione è intervenuto anche l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Augusto Battaglia che ha spiegato che «l’eco-doppler rientra nelle 10 prestazioni
sanitarie per le quali, nel Lazio, c’è una lunghissima lista d’attesa che, nel caso specifico arriva ad un anno».

«Nel nostro ospedale le liste d’attesa raggiungono i 300 giorni per i pazienti esterni e si conta, con l’acquisizione di questo nuovo macchinario, di ridurle, anche se non eccessivamente,
ad un ragionevole arco di due tre mesi», ha ricordato il direttore generale del San Filippo Neri, Adolfo Pipino.

L’eco-doppler, che ha un valore economico di 160.000 euro, rappresenta “una delle ultime frontiere nel campo diagnostico cardio-vascolare – ha spiegato il professor Nicola Mangialardi,
direttore dell’unità operativa di chirurgia vascolare della struttura ospedaliera romana – in quanto, consente di effettuare tutti gli esami ultrasonografici che riguardano l’apparato
vascolare, sia arterioso che venoso”.