Cuneo: All'avvio la campagna di vaccinazioni contro la Lingua Blu

Cuneo – Il servizio veterinario Asl CN1 con il mese di febbraio darà avvio alla campagna di vaccinazione di circa 185 mila capi di bestiame (160.000 bovini, 17.000 ovini e 8000
caprini) contro la “blue tongue”, il morbo blu, malattia di origine virale che colpisce i bovini, gli ovini e i caprini e non si trasmette in nessun caso all’ uomo.

La decisione è stata presa a seguito del riscontro di positività alla malattia in alcuni allevamenti bovini in provincia di Cuneo, nei Comuni di Dronero, Villar San
Costanzo, Busca e Rossana. In base alle norme la Direzione di Sanità Pubblica della Regione Piemonte ha disposto la formazione di una cosiddetta “zona di attenzione”,
rappresentata da un’area del raggio di 20 km intorno agli allevamenti positivi in cui sono stati intensificati i controlli sugli animali da parte del Servizio Veterinario e sono state
disposte alcune limitazione negli spostamenti verso l’estero e le regioni del centro-sud Italia degli animali “da vita” (non destinati al macello).

Nessuna limitazione è attualmente prevista per gli animali destinati al macello o a mercati per animali da macello. “La malattia, di origine virale – spiega Giovanni Comino
direttore del Dipartimento di prevenzione – non si trasmette direttamente da animale infetto ad animale sano ma solamente tramite la puntura di un piccolo insetto del genere culicoides.
In inverno quindi la diffusione della malattia è ostacolata perché le basse temperatura non permettono la moltiplicazione dell’ insetto. Pertanto in questa fase di basso
rischio la Regione Piemonte ha ritenuto necessario effettuare una campagna urgente di vaccinazione, limitata per il momento alla “zona di attenzione”, al fine di evitare il protrarsi
dell’ infezione alla ripresa di attività del culicoide”.

L’intervento vaccinale, che prevede una doppia inoculazione di vaccino a distanza di un mese, verrà effettuato tra febbraio e aprile, senza costi per l’allevatore.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Related Posts
Leave a reply