Cuoredolce, il mini cocomero ad elevato e certificato contenuto di licopene

Cuoredolce, il mini cocomero ad elevato e certificato contenuto di licopene

La Societa’ Agricola Malavasi di Ferrara, socia dell’OP La Diamantina, ha presentato a Ferrara la novita’ dell’estate 2013: Cuoredolce, il mini cocomero ad elevato e certificato contenuto
di licopene.

Testimonial del lancio di questa novita’ che sta destando molto interesse tra gli operatori il Cav. Paolo Bruni, Presidente di CSO e apprezzato comunicatore dell’agroalimentare italiano
in TV. “Tutti i cocomeri – commenta Paolo Bruni – sono naturalmente ricchi di licopene oltre che di acqua, zuccheri semplici, sali minerali e vitamine ma Cuoredolce, ha messo a punto una
tecnica colturale ed un sistema di certificazione in grado di garantire elevate concentrazioni di questo importante anti ossidante naturale” .

Il licopene è un pigmento vegetale che svolge una preziosa azione contro i radicali liberi, quindi anti invecchiamento ed anti malattie degenerative. Ed è da queste basilari
conoscenze che e’ partito i progetto Lycomelon messo a punto dal Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie dell’Università di Ferrara grazie ad un team di ricercatori tra
cui la referente scientifica Dr.ssa Maria Gabriella Marchetti, la Dr.ssa Elena Tamburini, con la super visione del Prof. Stefano Manfredini.

“I primi risultati della ricerca – dichiara Massimo Marchetti contitolare della Societa’ Agricola Malavasi e presidente dell’OP La Diamantina – sono molto incoraggianti. Attraverso il progetto
Lycomelon mettiamo in commercio mini angurie con una concentrazione di licopene elevata e garantita dalle analisi frutto per frutto realizzate con il metodo Nir on line. È il primo
risultato dell’attenzione che poniamo nei confronti della produzione di cibi che, oltre a rispondere al soddisfacimento di un bisogno alimentare, siano percepiti come promessa di salute nel
senso di prevenzione delle malattie”.

“Gli ottimi risultati di queste prime analisi – dichiara Marco Malavasi – ideatore del marchio Cuoredolce e socio dell’agricola Malavasi – confermano che siamo sulla buona strada per vedere
remunerato, tanto sul piano economico quanto su quello della diffusione del messaggio, gli importanti investimenti su questo prodotto particolarmente interessante sia per il mercato italiano
che per quello estero. Abbiamo realizzato – continua Malavasi – un packaging dedicato, con il QR code nel bollino grazie al quale è garantita la massima tracciabilità ed è
possibile ricavare tutte le informazioni dettagliate sul prodotto ed i suoi straordinari requisiti. Naturalmente, continua Malavasi- abbiamo adottato per il cocomero Cuoredolce un sistema di
calibratura di ultima generazione accompagnato dalla lettura automatica del grado zuccherino e di altri parametri, in modo da avere cocomeri garantiti al cento per cento. I primi i cocomeri
Cuoredolce sono destinati al dettaglio specializzato in Italia e sul mercato Nord Europeo dove il consumatore è sempre più attento ai requisiti nutraceutici e salutistici dei
prodotti ortofrutticoli.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento