Da oggi «cieli aperti» tra Europa e USA mentre Alitalia taglia i voli da Malpensa

Giornata importante per il traffico aereo, da oggi Unione Europea e Stati Uniti sono più vicini. Entra infatti in vigore l’accordo «Cieli aperti» che prevede la
liberalizzazione delle rotte transatlantiche, grazie alla quale tutte le compagnie aeree europee potranno effettuare trasporti internazionali partendo da qualsiasi stato dell’Unione e
atterrando in qualunque aeroporto nordamericano.

Fino ad oggi gli aerei dell’Unione erano invece obbligati a partire o atterrare nel Paese d’appartenenza della compagnia. Si prevede che le tariffe dei voli transatlantici crolleranno nei
prossimi mesi, mentre i passeggeri dovrebbero aumentare del 50% in cinque anni, con 26 milioni di viaggiatori in più e 80 mila nuovi posti di lavoro. Ma oggi nell’Unione Europea scatta
anche l’ abolizione delle frontiere negli aeroporti per i nove paesi che dal dicembre 2007 hanno aderito alla Convenzione di Schengen: Slovenia, Malta, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria,
Polonia, Estonia, Lettonia e Lituania.

Scatta invece oggi a Milano Malpensa il taglio delle rotte Alitalia. La compagnia di bandiera passerà dagli attuali 1.238 voli settimanali a soli a 352, i voli medi giornalieri
scenderanno da 177 a 50, ridotte a 38 le destinazioni. E’ questo il primo passo verso il progetto di un unico hub, quello di Roma Fiumicino. Alcuni degli spazi lasciati vuoti da Alitalia
verranno occupati da Airone.

Related Posts
Leave a reply