Partono il 3 luglio i lavori per l’adeguamento della Galleria di Pino Torinese. Il progetto si pone come obiettivo quello di migliorare la sicurezza al transito all’interno della galleria con
interventi sia sulla struttura sia sugli impianti.
“Si tratta di un intervento molto importante – spiega l’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte, Daniele Borioli – che va a aumentare il livello di sicurezza delle nostre strade.
Completati i lavori, la galleria non avrà la funzione di far passare un volume di traffico più intenso di quello attuale, ma di farlo passare in sicurezza e con maggior
comodità nel pieno rispetto della normativa vigente”.
I lavori dureranno 194 giorni per la galleria e 127 per il completamento delle restanti opere.
Terminata la fase di cantierizzazione che comporta una prima chiusura totale del traffico in galleria, durante i lavori la viabilità sarà regolata da un senso unico alternato,
monitorato da un sistema di telecamere controllate da un operatore. Questo consentirà di regolare i flussi di traffico provenienti dalle due direzioni, in funzione delle esigenze del
momento.
Sono previsti poi ulteriori periodi di chiusura totale della galleria per consentire alcune particolari lavorazioni.
In sintesi i lavori previsti sono i seguenti:

• Recupero strutturale con interventi in calotta e in fondazione

• Adeguamento sagoma libera tipo C1 DM 05.11.01 con franco 5 m a filo carreggiata e 4.80 a
filo esterno della piattaforma con rilassamento del piano viabile e realizzazione della pavimentazione

• Nuovo sistema di drenaggio delle acque separando il drenaggio cosiddetto, che attualmente
non è garantito provocando filtrazioni e pericolose venute d’acqua all’interno della galleria, dallo sversamento accidentale che potrebbe essere fonte di inquinamento.

• Rifacimento impianti:
– Illuminazione
– Ventilazione
– Segnalazione semaforica
– Segnaletica
– Rilevazione incendi e SOS
– Idrico antincendio
– Comunicazione GSM
– Rilevamento traffico (coda)
– Telecontrollo e Predisposizione per telegestione

• Inserimento della pannellatura laterale in acciaio porcellanato

Il programma dei lavori prevede anche la realizzazione delle tre rotatorie previste a partire dalle due presso Chieri, mentre per quella di Pino Torinese si attenderà il termine dei
lavori in galleria e la riapertura della stessa per evitare un aumento delle difficoltà di traffico.
L’opera è inserita nel piano investimenti della Regione Piemonte e ha un costo complessivo di 8 milioni di euro.

www.regione.piemonte.it