A pochi giorni dalla festa della donna, Altromercato, principale organizzazione di commercio equo e solidale presente in Italia, si inserisce nel dibattito del primo ‘Forum Internazionale
delle Donne Imprenditrici’
, in corso in questi giorni a Milano e promosso dal Ministero del Commercio internazionale e per le Politiche europee.
“In questi giorni a Milano l’imprenditoria al femminile si confronta in un Forum Internazionale che offre visibilità alla vivacità imprenditoriale delle donne, un dinamismo che
noi di Altromercato tocchiamo quotidianamente con mano attraverso i rapporti di cooperazione con i paesi del Sud del Mondo”,
commenta Giorgio Dal Fiume, Presidente di Altromercato. “I
nostri progetti di commercio equo e solidale confermano, infatti, l’esistenza di un vero e proprio fenomeno di ‘economia al femminile’, dove sono le donne che mostrano una maggior
capacità di intuire e mettere a frutto il potenziale economico delle risorse locali.”

I progetti di microimprese, di cui siamo testimoni in India, Bangladesh, Guatemala, Palestina, solo per citarne alcuni”, continua Dal Fiume, “confermano come le donne possano
rivelarsi autentiche promotrici di uno sviluppo sostenibile rispettoso dell’ambiente, solidale rispetto ai diritti dei lavoratori e in sintonia con cultura e tradizione del paese in cui
operano. L’energia, la passione, il pragmatismo che animano queste micro-imprenditrici costituiscono un’importante spinta allo sviluppo economico. Dai paesi del Sud del Mondo arriva dunque un
segnale forte rispetto alla necessità di valorizzare le capacità imprenditoriali indipendentemente dall’essere uomo o donna: una lezione da trasferire alle realtà dei paesi
del Nord del Mondo”.

Fonte: www.greenplanet.net