Decreto 2 aprile 2007

Sulla GU n. 81 del 6 aprile 2007 è stato pubblicato il decreto 2 aprile 2007 del Ministero per lo Sviluppo Economico recante le tariffe per i diritti sui brevetti e sui modelli.
Il decreto dà attuazione all’art. 1, comma 851 della Finanziaria 2007, che stabilisce:
“Con decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, da emanare entro un mese dalla data di entrata in vigore della presente legge,
sono istituiti i diritti sui brevetti per invenzione industriale e per i modelli di utilità e sulla registrazione di disegni e modelli nonchè i diritti di opposizione alla
registrazione dei marchi d’impresa. Sono esonerate dal pagamento dei diritti di deposito e di trascrizione, relativamente ai brevetti per invenzione e ai modelli di utilità, le
università, le amministrazioni pubbliche aventi fra i loro scopi istituzionali finalità di ricerca e le amministrazioni della difesa e delle politiche agricole alimentari e
forestali. I diritti per il mantenimento in vita dei brevetti per invenzione industriale e per i modelli di utilità e per la registrazione di disegni e modelli, previsti dall’articolo
227 del codice della proprietà industriale, di cui al decreto legislativo 10 febbraio 2005, n. 30, sono dovuti secondo i seguenti criteri: a) dalla quinta annualità per il
brevetto per invenzione industriale; b) dal secondo quinquennio per il brevetto per modello di utilità; c) dal secondo quinquennio per la registrazione di disegni e modelli. Le somme
derivanti dal pagamento dei diritti di cui al presente comma sono versate all’entrata del bilancio dello Stato per essere riassegnate allo stato di previsione del Ministero dello sviluppo
economico, anche al fine di potenziare le attività del medesimo Ministero di promozione, di regolazione e di tutela del sistema produttivo nazionale, di permettere alle piccole e medie
imprese la piena partecipazione al sistema di proprietà industriale, di rafforzare il brevetto italiano, anche con l’introduzione della ricerca di anteriorità per le domande di
brevetto per invenzione industriale”.
Il decreto 2 aprile 2007, pertanto, ha introdotto due tabelle che riportano le tariffe. La tabella A stabilisce la misura dei diritti sui brevetti per invenzione industriale e per i modelli di
utilità e della registrazione dei disegni e modelli e dei diritti di opposizione alla registrazione dei marchi di impresa.
La tabella B, invece, stabilisce il valore dei diritti di segreteria e delle tariffe da corrispondere per la richiesta e per i lavori di copiatura, di riproduzione e di estrazione della diversa
documentazione brevettuale.
I diritti per il mantenimento in vita dei brevetti per invenzione industriale e per i modelli di utilità e per la registrazione dei disegni e modelli sono dovuti:

a) dal quinto anno di vita per il brevetto per invenzione industriale;
b) dal secondo quinquennio di vita per il brevetto per modello di utilità;
c) dal secondo quinquennio di vita per la registrazione di disegno o modello.

Il pagamento dei diritti per il mantenimento in vita dei brevetti deve essere effettuato entro l’ultimo giorno utile del mese corrispondente a quello in cui è stata depositata la domanda
oppure entro 6 mesi con l’aggiunta del supplemento di mora.
Il pagamento dei diritti, inoltre, può essere effettuato entro 4 mesi dalla data di concessione del brevetto o del modello di utilità o di registrazione del disegno o modello o
dopo tale termine, con il supplemento della mora.
Il decreto, inoltre, stabilisce che le università, le amministrazioni pubbliche aventi fra loro scopi istituzionali e finalità di ricerca e le amministrazioni della difesa e delle
politiche agricole alimentari e forestali siano esonerate dal pagamento dei corrispettivi dovuti per il deposito e la trascrizione dei brevetti per invenzione e dei modelli di utilità.

Ministero dello Sviluppo Economico, decreto 2 aprile 2007
Scarica il documento completo in formato .Pdf

Allegato: le tabelle
—->  Vedere allegato da pag. 35 a pag. 38   <—-

Related Posts
Leave a reply