Sulla Gazzetta Ufficiale n. 107 del 10 maggio 2007 è stato pubblicato il decreto 4 maggio 2007 dell’Agenzia del territorio che ha regolamenta l’accesso via internet alla banca dati
ipotecaria  e catastale.
Il decreto, in particolare, stabilisce che può accedere alle suddette banche dati mediante modalità telematica chiunque, anche con fine di riutilizzazione commerciale dei dati
ipotecari e catastali e che è possibile l’accesso diretto o quello su base convenzionale.
Dal 1 giugno 2007 gli accessi sono resi disponibili in via sperimentale: prima di poter visualizzare i dati ipotecari l’utente deve registrarsi tramite il servizio “Porta dei Pagamenti” di
Poste Italiane S.p.A. (con il pagamento telematico delle tasse ipotecarie previste dalla normativa vigente per ogni consultazione effettuata, aumentate del 50%), mentre per reperire i dati
catastali l’utente deve ottenere l’accreditamento del richiedente con le modalità previste per i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate.
Sul sito internet dell’Agenzia, inoltre, sono disponibili solo le informazioni relative al classamento e alla rendita degli immobili, individuati esclusivamente tramite gli estremi di
identificazione catastale.
Per accedere alle banche dati su base convenzionale è necessario il pagamento:

  • di ? 200,00 una tantum, a titolo di rimborso delle spese amministrative connesse alla convenzione;
  • di ? 30,00 da corrispondere annualmente, per ogni password resa disponibile all’utente nell’anno solare, a titolo di contributo per le spese sostenute per l’implementazione e la gestione
    dei sistemi informatici;
  • delle tasse ipotecarie previste dalla normativa vigente per ogni consultazione ipotecaria effettuata.

Decreto 4 maggio 2007
Scarica il documento completo in formato
.Pdf