Sulla Gazzetta Ufficiale n. 39 del 16 febbraio 2007 è stato pubblicato il Decreto 5 febbraio 2007 del Ministero dell’Economia e delle Finanze, recante disposizioni in merito alle somme
unitarie che le amministrazioni devono rimborsare all’INAIL annualmente per la “gestione per conto dello Stato” gestita dal predetto Istituto.
Tali importi per il 2005 sono quantificati in:
– 678,89 Euro per ogni infortunio denunciato, per spese generali di amministrazione, medico-legali ed integrative
– 49,41 Euro per ogni rendita in vigore; per spese generali di amministrazione delle rendite.

DECRETO 5 febbraio 2007
Determinazione delle quote unitarie di spesa a carico delle Amministrazioni statali interessate alla gestione per conto dello Stato presso l’INAIL, per l’esercizio 2005.

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO del Ministero dell’economia e delle finanze
di concerto con
IL DIRETTORE GENERALE per le politiche previdenziali del Ministero del lavoro e della previdenza sociale
 Visto l’art. 127 del testo unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124, il quale stabilisce che per i dipendenti dello Stato l’assicurazione contro
gli infortuni sul lavoro presso l’INAIL puo’ essere attuata con forme particolari di gestione;
 Visto il decreto ministeriale 10 ottobre 1985 recante la regolamentazione della «gestione per conto dello Stato» dell’assicurazione contro gli infortuni dei
dipendenti statali attuata dall’INAIL, il quale ai commi 2 e 3 dell’art. 2 prevede che le Amministrazioni dello Stato rimborsino all’INAIL, oltre che le prestazioni assicurative erogate a norma
del citato testo unico e successive modificazioni ed integrazioni, anche le spese generali di amministrazione, medico-legali ed integrative, nonche’ le spese generali di amministrazione delle
rendite, secondo importi unitari calcolati in funzione, rispettivamente, del numero degli infortuni e del numero delle rendite afferenti la «gestione per conto dello
Stato», rispetto ai dati complessivi della gestione industria dell’Istituto;
 Visto il comma 4 dell’art. 2 del citato decreto ministeriale, che stabilisce che gli importi unitari, come sopra determinati, sono approvati dal Ministero del tesoro, di concerto con il
Ministero del lavoro e della previdenza sociale, sulla base del conto consuntivo relativo all’anno di pertinenza;
 Considerato che dalle risultanze relative all’esercizio 2005 della gestione industria emerge che sono imputabili alla gestione di che trattasi, quali spese generali di amministrazione,
medico-legali e integrative, euro 79.517.455,00 a fronte di 117.129 casi di infortunio denunciati e, quali spese generali di amministrazione delle rendite, euro 741.294,00 a fronte di 15.003
rendite gestite;

Decreta:

 Gli importi unitari delle spese generali di amministrazione, scaturenti dalla gestione per conto dello Stato» gestita dall’INAIL, che le Amministrazioni statali interessate
debbono rimborsare annualmente al predetto Istituto, ai sensi dell’art. 2 del decreto ministeriale 10 ottobre 1985, sono stabiliti, per l’esercizio 2005, nella seguente misura:
– Euro 678,89 per ogni infortunio denunciato, per spese generali di amministrazione, medico-legali ed integrative;
– Euro 49,41 per ogni rendita in vigore; per spese generali di amministrazione delle rendite.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, addi’ 5 febbraio 2007

Il ragioniere generale dello Stato del Ministero dell’economia e delle finanze Canzio

Il direttore generale per le politiche previdenziali del Ministero del lavoro e della previdenza sociale Ferraro