Sulla GU n. 115 del 19 maggio 2007 è stato pubblicato il testo coordinato del decreto legge 20 marzo 2007, n. 23, recante disposizioni urgenti per il ripiano selettivo dei disavanzi nel
settore sanitario e convertito nella legge 17 maggio 2007, n. 67.
Il decreto stabilisce che lo Stato concorra al ripiano dei disavanzi del Servizio sanitario nazionale per il periodo 2001-2005 nei confronti delle regioni che:
– al fine della riduzione strutturale del disavanzo nel settore sanitario, sottoscrivono l’accordo con lo Stato per i piani di rientro e accedono al fondo transitorio
– al fine dell’ammortamento del debito accumulato fino al 31 dicembre 2005 e in modo ulteriore rispetto all’incremento nella misura massima dell’addizionale regionale all’imposta sul reddito
delle persone fisiche e dell’aliquota dell’imposta regionale sulle attività produttive, destinano al settore sanitario in modo specifico, anche in via alternativa, quote di manovre
fiscali già adottate o quote di tributi erariali attribuiti alle regioni stesse ovvero, nei limiti dei poteri loro attribuiti dalla normativa statale di riferimento ed in
conformità ad essa, misure fiscali da attivarsi sul proprio territorio, in modo tale da assicurare complessivamente risorse superiori rispetto a quelle derivanti dal predetto incremento
nella misura massima.
Il decreto, inoltre, abolisce la quota fissa sulla ricetta a decorrere dal 20 maggio 2007 fino al 31 dicembre 2007.

DECRETO-LEGGE 20 Marzo 2007, n. 23 – testo coordinato
Scarica il documento completo in formato .Pdf

LEGGE 17 Maggio 2007, n. 64
Scarica il documento completo in formato .Pdf