Sulla GU n. 122 del 28 maggio 2007 è stato pubblicato il decreto legge 28 maggio 2007, n. 67 che ha introdotto misure urgente in materia fiscale.
Il decreto, in particolare, abolisce la necessità di autorizzazione delle autorità europee per ottenere la deduzione dall’imponibile Irap dei costi per i contributi previdenziali
e di quella speciale di 5.000 euro per ciascun lavoratore a tempo indeterminato impiegato.

DECRETO-LEGGE 28 Maggio 2007 , n. 67
Misure urgenti in materia fiscale.
IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
Ritenuta  la  straordinaria  necessità ed urgenza di modificare la normativa  in  tema di deduzioni relative all’Imposta regionale sulle attività
produttive (IRAP);
Vista  la  deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 23 maggio 2007;

Sulla  proposta  del  Presidente  del  Consiglio dei Ministri e del Ministro dell’economia e delle finanze;

E m a n a

il seguente decreto-legge:

Art. 1.

1. Al  comma  267  dell’articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296,   le   parole:   “,subordinatamente  
all’autorizzazione   delle competenti autorità europee,” sono soppresse.

Art. 2.

1. Il  presente  decreto  entra  in  vigore  il giorno successivo a quello   della  sua  pubblicazione  nella  Gazzetta 
Ufficiale  della Repubblica italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.

  Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sarà inserito nella  Raccolta  ufficiale  degli  atti  normativi  della  Repubblica
italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Dato a Roma, addì 28 maggio 2007

NAPOLITANO

Prodi,  Presidente  del  Consiglio  dei Ministri

Padoa  Schioppa, Ministro dell’economia e delle finanze

Visto, il Guardasigilli: Mastella