Diabete: il vino rosso abbassa l’insulina

Diabete: il vino rosso abbassa l’insulina

Il resveratrolo contenuto nel vino rosso influenza il livello d’insulina nel sangue.

A sostenerlo, uno studio dell’Università del Texas (sezione Southwestern Medical Center) diretto dal dottor Roberto Coppari e pubblicato da “Endocrinology”.

I ricercatori hanno lavorato con alcuni topi da laboratorio, nutriti con una dieta ipercalorica. A tali animali è stato poi iniettato nel cervello del resveratrolo e tale elemento si
è dimostrato in grado di attenuare gli effetti squilibranti del diabete.

Lavori precedenti avevano già dimostrato come il resveratrolo, assunto per bocca, potesse aiutare nella gestione del diabete di tipo 2 (diabete mellito, non insulino-dipendente) ma
evidenziavano anche come l’effetto benefico era ostacolato dalle modalità di assunzione, problema superato tramite l’accesso diretto al cervello.

Ecco il commento del dottor Coppari: “Il nostro studio dimostra che il cervello ha un ruolo importante nella mediazione dell’azione anti-diabetica del resveratrolo, e lo fa indipendentemente
dai cambiamenti nell’assunzione di cibo e del peso corporeo. Questi animali, sono stati sommersi di grassi e molti dei loro organi si sono infiammati. Ma quando abbiamo iniettato il
resveratrolo nel cervello, si è alleviata l’infiammazione del cervello” .

Il medico fa notare come il grande difetto del resveratrolo è la sua incapacità di superare la barriera emato-encefalica. Perciò, bere vino come medicina anti-diabete ha
un’efficacia limitata. Per ottenere effetti rilevanti bisognerebbe infatti bere una quantità così elevata di succo di Bacco da mettere a rischio la salute del fegato.

In conclusione, ribadisce Coppari, il nostro studio suggerisce che il resveratrolo che agisce selettivamente nel cervello può aiutare nella lotta contro diabete indotto dalla dieta.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento