Diabete, in arrivo insulina intelligente

Diabete, in arrivo insulina intelligente

Contro il diabete, l’insulina intelligente: verrà cioè somministrata da un guscio che analizza la glicemia e, solo in caso di bisogno, ne emette la quantità giusta.

Questa uno delle ipotesi presi in esame a “Pianeta Diabete, il recente congresso alla Società italiana di diabetologia di Riccione.

Come spiega il presidente della Società, professor Stefano Del Prato, idea di partenza lo stato delle cure, in particolari i loro limiti: infatti, l’insulina viene somministrata
“Attraverso iniezioni sottocutanee e in maniera un poco “cieca”, nel senso che non si sa quanta glicemia ci sia in giro”.

Per rimediare a questo, ci sono diverse opzioni: pancreas artificiale, trapianto di parte dell’organo e la recente terza via.

Secondo Del Prato, tutto si basa su un’insulina inglobata in polimeri “intelligenti”, che hanno cioè la capacità di percepire la glicemia. Detto altrimenti, il nuovo sistema sa
gestire entrambe le situazioni: “Quando questa si alza, i polimeri si aprono e fanno uscire l’insulina, mentre se la glicemia scende troppo, i polimeri si richiudono impedendo così la
fuoriuscita dell’insulina. Di questa insulina ‘intelligente’, sono allo studio anche delle versioni assumibili oralmente”.

Al momento, l’insulina intelligente è oggetto di ricerche da squadre diverse, il MIT di Boston ed una squadra cinese.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Related Posts
Leave a reply