Sono diciassette i nuovi confratelli della Corporazione Acquavitieri Italiani (sedici Cavalieri e una Dama) che hanno ricevuto l’investitura dal Gran maestro Gianfranco Berta nel corso
del Capitolo primaverile celebrato sabato 26 maggio nella cantina di affinamento della grappa dei fratelli Berta a Casalotto di Mombaruzzo.

La coreografia tradizionale della Corporazione (tamburini e sbandieratori del Palio astigiano, sontuosi costumi medioevali, cerimonia dell’imposizione della spada e dono del collare) si
è nuovamente inserita tra le migliaia di barriques che custodiscono i preziosi distillati da invecchiamento. Successivamente i confratelli hanno potuto gustare un pranzo allestito
dall’Agenzia Formativa Colline Astigiane di Agliano Terme, in cui ciascuna portata era stata aromatizzata ad una diversa grappa.

L’omaggio della Corporazione ai produttori dell’alta qualità agro-alimentare italiana si è concretizzato con l’intronizzazione di Guido Gobino, titolare
di una delle firme più prestigiose dell’arte cioccolatiera torinese.

Sono entrati a far parte della Corporazione anche una serie di imprenditori amanti della grappa, ma operanti in settori diversi: Ciro Capricano, importatore di vini e distillati in
Germania, Gianni Formenti, agente per le maggiori aziende vinicole italiane nei mercati del nord Europa, Rino Del Fiore, enotecaro a Cannobio, l’avvocato siciliano ed
ex-magistrato Antonio La Rosa, l’agente Doriano Della Lucilla.

E ancora Valentino Migliorini, produttore di vini di Langa a Monforte d’Alba, i giornalisti Carlo Cerrato, direttore della redazione Rai di Torino, Orlando
Perera
, giornalista Rai e autore di numerose pubblicazioni sulle eccellenze gastronomiche del Piemonte, Paolo Lauciani, sommelier e volto televisivo della quotidiana rubrica
gastronomica del Tg5 Gusto, Giuseppe Scaletta, scrittore e storiografo dell’astigiano, Mario Masciullo, giornalista con esperienza nel settore del marketing e della
comunicazione.

Ai ristoratori Leonardo Caporale, Francesco Toro e Calogero Gallo, ‘fratelli d’Italia’ in Germania, un riconoscimento speciale per il loro impegno nel far conoscere i
vini e la gastronomia italiana all’estero.
Infine una voce del mondo dello spettacolo, il cantante Omar Pedrini, ex-front man del gruppo rock italiano Timoria, quì in veste di grande cultore di vini e grappe accompagnato
da Elenoire Casalegno, e una rappresentanza a livello istituzionale, l’on. Maria Teresa Armosino, deputato del territorio.

Per informazioni: www.corporazioneacquavitieritaliani.it