DL Sicurezza, Matteoli: apprezziamo risposta Capo dello Stato

«Apprezziamo la pronta risposta del Presidente della Repubblica, non avevamo dubbi che Napolitano si avvarrà delle sue prerogative costituzionali, averci ulteriormente assicurato
un esame attento e rigoroso della legge di conversione del decreto legge sulla sicurezza, che contiene una norma estranea al provvedimento e riferimenti erronei, è apprezzabile e ne
diamo volentieri atto al Presidente».

Lo dichiara il presidente dei senatori di An, Altero Matteoli, in ordine alla risposta che il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, ha fornito ai capigruppo dell’opposizione ed ai senatori
Marcello Pera e Alfredo Mantovano, che gli avevano inviato una lettera aperta per sottolineargli le criticità contenute nel decreto legge sulla sicurezza e al contempo gli chiedevano di
assicurare un’approvazione rispettosa della Costituzione. Di seguito la lettera integrale del Capo dello Stato.
«Gentile Senatore, ho letto, appena rientrato dagli Stati Uniti, la lettera (peraltro aperta) indirizzatami da lei e da altri capigruppo e senatori della opposizione, e recapitatami ieri
(13 dicembre 2007 ndr). La ringrazio per gli argomenti che ha voluto sottoporre alla mia attenzione. La questione relativa alla norma inserita nella legge di conversione del decreto n.181, e
votata dal Senato in una dizione che contiene oltretutto riferimenti erronei, merita da parte mia, per la prerogativa attribuitami dalla Costituzione di promulgazione delle leggi, un esame
attento e rigoroso, che certamente non mancherà. Cordiali saluti. Giorgio Napolitano».

Related Posts
Leave a reply