La Donna: un argomento attuale importante che caratterizza l’evoluzione della figura femminile rispetto al genere maschile. Nel mondo delle professioni e della autonomia sta facendo passi da gigante a discapito dei maschietti conservatori (conservatori dei propri privilegi).

Purtroppo, o per fortuna, si sta evolvendo anche il concetto di Famiglia di come lo vedono ancora tanti mariti che non accettano di essere lasciati dalla “propria” moglie … proprio perchè la considerano una loro proprietà. Non accettano e si sentono traditi; e neppure sanno come gestire questo “tradimento” se non facendosi “giustizia” da soli… resagendo alle provocazioni della donna con la violenza!
(Nota della Redazione Newsfood.com nutriMENTE/Socieà&Cultura)


Date: Wed, 11 Apr 2018
Subject: «Donne e Futuro», Progetto di Cristina Rossello – Manifestazione alla Borsa di Milano con  Jill Morris, Ambasciatore del Regno Unito in Italia – 10 Aprile 2018 – Europasia informa

Nuova tappa del Progetto Donne e Futuro di Cristina Rossello

L’ AMBASCIATORE GB JILL MORRIS MADRINA DI UNA STUDENTESSA ROMANA

E’ Jill Morris, prima donna ambasciatore del Regno Unito in Italia, la madrina scelta dal Progetto Donne e Futuro per accompagnare la pupil Clara Saglietti, studentessa in relazioni internazionali nell’Università Tor Vergata di Roma impegnata a favore degli immigrati e degli studenti disabili,  nel percorso di crescita professionale nel mondo del lavoro. Il Progetto, che nel 2017 ha festeggiato il suo decimo anno, è nato da un’idea dell’avvocato e neoparlamentare Cristina Rossello, che lo presiede, in prima linea nelle tematiche legate alla valorizzazione del ruolo femminile, ed è diventato negli anni un punto di riferimento per la promozione di programmi di solidarietà e collaborazione di genere: ne fanno parte donne di ogni professione e di ogni appartenenza politica, religiosa, culturale.

“Sono grata e onorata di essere stata scelta, di questa opportunità nel mondo della diplomazia dove è fondamentale promuovere il dialogo, cercare di imparare dalle culture diverse e monitorare i cambiamenti sociali” ha detto Saglietti, comprensibilmente emozionata. La diplomazia al femminile è conquista relativamente recente: in Italia risale al 1960; e in Gran Bretagna, fino al 1978 le donne con la feluca che si sposavano dovevano dimettersi. Comunque tocca all’Italia una palma dell’emancipazione femminile:

Elena Lucrezia Cornaro Piscopia è conosciuta come la prima donna laureata al mondo, avendo ottenuto la laurea in filosofia all’Università di Padova nel 1678.

Jill Morris: “Ho detto sì senza esitare perché fare da madrina mi lusinga ed è un’opportunità per condividere le mie esperienze e la mia storia, credo che tra donne sia importante. Possiamo imparare che non siamo da sole, abbiamo dinamismo e capacità che possiamo offrire al mondo e sarebbe uno spreco non approfittare del talento della metà del cielo”.

L’evento si è svolto nella singolare Sala Scavi del Palazzo Mezzanotte di Milano (il pavimento trasparente consente di ammirare reperti della Milano imperiale), sede di Borsa Italiana. A fare gli onori di casa Marina Forquet Famiglietti, board member di Borsa Italiana e ha visto gli interventi di Linda Laura Sabbadini esperta di Statistica sociale e Diana De Marchi, presidente Commissione Pari Opportunità del Comune di Milano. E’ stata presentata in anteprima, in onore di Morris, una selezione di rarissimi titoli azionari antichi del Commonwealth. A presentarli Marika Lion, curatrice d’arte.

“Progetto Donne e Futuro – dice Rossello – nasce come spunto di riflessione sul contributo femminile nell’economia. Scopo, è la nobilitazione delle eccellenze femminili, per favorire il conseguimento delle pari opportunità e promuovere l’immagine delle donne che si sono distinte nei rispettivi ambiti di attività. Vuole premiare giovani talenti che meritano l’opportunità di un inserimento rapido e facilitato nel mondo del lavoro attraverso il riconoscimento di borse di studio e l’inizio di un percorso di tutoraggio e mentoring. Prevede che ciascuna delle premiate venga affidata a una madrina, figura rappresentativa ed esperta individuata nel rispettivo campo di attività”.
Il Progetto si articola in un evento con cadenza annuale e in eventi intermedi, con cadenza massima quadrimestrale, nelle diverse regioni italiane. Sono organizzati convegni di contenuto scientifico con aggiornamenti statistici e dati comparatistici forniti nei vari settori dell’economia, dell’arte, delle professioni, delle imprese e dello sport, e “momenti culturali” per la scoperta e la valorizzazione delle risorse artistiche e naturali italiane.
Sono prodotti talk show per le occasioni delle premiazioni.
Gli atti della prima serie di lavori sono stati pubblicati nel primo libro “Progetto Donne e Futuro. Mentoring e tutoring nella crescita professionale delle donne. Quando è una donna il modello per le altre” edito da Il Sole 24 Ore.

La risonanza e l’effetto tam-tam della “rete rosa” hanno dato molti frutti: l’iniziativa territoriale è stata ed è oggetto di grande attenzione da parte delle regioni italiane e di importantissime città in ambito internazionale che hanno chiesto di accoglierlo e presentarlo, offrendo sostegno, ospitalità e disponibilità.  Ha inoltre ottenuto l’alto riconoscimento del Presidente della Repubblica. Il Progetto ha anche ottenuto il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri di competenza per la Gioventù, per il Turismo, per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca e per le Pari Opportunità.
Progetto Donne e Futuro ha varato la collana editoriale dal titolo “Donne & Economia” nata da una collaborazione del Gruppo 24 Ore.

Foto:

L’ On. Cristina Rossello con Achille Colombo Clerici pres. di Assoedilizia e dell’Istituto Europa Asia