E' di 50 miliardi la frode alla Société Générale

La banca francese Société Générale ha ufficializzato l’entità della frode scoperta domenica scorsa: un volume di operazioni illecite per 50 miliardi di euro,
con perdite nei conti di quasi 5 miliardi. Proseguono gli interrogatori di Jerome Kerviel, il trader che, secondo l’istituto di credito, sarebbe l’artefice della truffa. Société
Générale lo accusa di frode informatica e di aver falsificato documentazione bancaria. Per i legali di Kerviel, il broker non avrebbe commesso alcuna scorrettezza e si tratterebbe
di un tentativo della banca di coprire ingenti perdite. Secondo il ministero delle Finanze francese, però, Kerviel avrebbe agito da solo.

Leggi Anche
Scrivi un commento