La crostatina ideale non è troppo dolce, ha tanta marmellata e un buon odore di albicocche, e non presenta l’odore di forno. Queste le caratteristiche principali che emergono da un test
del Centro Studi Assaggiatori pubblicato su GDOWeek-AL di giugno 2007.

Un panel di giudici di analisi sensoriale ha passato in rassegna cinque diversi prodotti, uno di marca e quattro a marchio (prodotti della grande distribuzione). Tutti sono stati esaminati in
modo completamente anonimo, vale a dire che i giudici non sapevano la marca del prodotto che assaggiavano. I risultati sono stati elaborati con tecniche di statistica robusta.

Dal test emerge anche che l’importanza dell’aspetto tattile della crostatina: la marmellata piace consistente e la pasta friabile. E agli occhi piace un colore intenso sia della pasta che della
marmellata.

“I prodotti dolciari e da forno sono estremamente complessi dal punto di vista sensoriale” – ha commentato Luigi Odello, presidente del Centro Studi Assaggiatori e professore di Analisi
sensoriale alle Università di Udine, Verona e Cattolica di Piacenza. “La preferenza per il dolce varia con l’età: andando avanti con gli anni si tende a cercarlo di meno. Si
capisce quindi come anche i prodotti dolciari e da forno siano alla ricerca di un equilibrio tra le opposte esigenze e i diversi desideri dei consumatori”.

Chi è il Centro Studi Assaggiatori
Il Centro Studi Assaggiatori di Brescia è l’unità di ricerca sull’analisi sensoriale più avanzata e completa in Italia. Ogni anno compie migliaia di test sui consumatori
per verificare la qualità percepita di prodotti e servizi. Collabora nella ricerca con università italiane e straniere.

www.assaggiatori.com