Milano, 27 Settembre 2007 – Il Consiglio regionale ha approvato l’istituzione della riserva naturale «Valle Bova», interamente nel territorio del Comune di Erba (Co), lo
stesso Comune è stato individuato come ente gestore.

«Prosegue – ha commentato l’assessore alla Qualità dell’Ambiente, Marco Pagnoncelli – il nostro impegno nella tutela e valorizzazione delle aree di maggior valore naturalistico
della Lombardia. La nostra terra ha un patrimonio ambientale e paesaggistico di grande valore che, grazie all’istituzione delle riserve naturali, può essere preservato adeguatamente e
utilizzato per scopi didattici, ricreativi e scientifici».

La riserva naturale «Valle Bova» ha un’estensione di circa 4,25 chilometri quadrati. L’area dal punto di vista litologico è caratterizzata da estesi affioramenti di rocce
carbonatiche, con significativi fenomeni carsici: tra le varie grotte spicca anche per importanza paleontologica il «Buco del Piombo», caverna ossifera con uno dei depositi
più importanti da ascrivere al genere «Ursus spelaeus» (orso speleo).
Questa grotta naturale, in parte visitabile e in parte ancora non esplorata, riveste inoltre singolare importanza anche dal punto di vista paletnologico: il rinvenimento di diversi reperti
attribuiti al Paleolitico ne dimostrano la frequentazione umana in epoche remote.