Ci scrive Francesca e ci pone un quesito interessante sulla scadenza, in particolare sugli alimenti che vengono distribuiti gratuitamente ai bisognosi
Oggetto: Contatto da Newsfood: Alimenti in scadenza il giorno stesso al supermercato
Data: 26 marzo 2018 08:41:06 CEST
Rispondi a: [email protected].com

 

Corpo del messaggio:
Buongiorno
Sono assistita da una associazione di aiuti ai bisognosi, tale associazione mi manda al supermercato ad prelevare la roba da mangiare in scadenza stesso giorno ed una volta presa la roba va distribuita tra le persone che hanno bisogno come me.
Visto che necessito di aiuto ovviamente accetto alimenti anche se sono in scadenza .
Mangiando la pasta al uovo scaduta mi sono sentita male ,a questo punto vorrei sapere se è normale che associazione distribuisce la roba alimentare fresca in scadenza stesso giorno?
Risponde il Dott. Alfredo Clerici, Tecnologo Alimentare:

Quanto ci scrive la nostra lettrice è attualmente regolato dalla Legge 19 agosto 2016: Disposizioni concernenti la donazione e la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarieta’ sociale e per la limitazione degli sprechi.
( www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2016/08/30/16G00179/sg )

Tale legge, per gli alimenti con Termine Minimo di Conservazione (TMC) caratterizzati dalla frase “da consumarsi preferibilmente entro…” dice:
“ «termine minimo di conservazione»: la data fino alla quale un prodotto alimentare conserva le sue proprieta’ specifiche in adeguate condizioni di conservazione. Gli alimenti che hanno superato tale termine possono essere ceduti …, garantendo l’integrita’ dell’imballaggio primario e le idonee condizioni di conservazione;”

Poiché, però, il messaggio parla espressamente di prodotti “in scadenza lo stesso giorno” è bene chiarire che per prodotti con data di scadenza, caratterizzati dalla frase “da consumare entro”, le regole sono diverse:
“«data di scadenza»: la data che sostituisce il termine minimo di conservazione nel caso di alimenti molto deperibili dal punto di vista microbiologico oltre la quale essi sono considerati a rischio e non possono essere trasferiti ne’ consumati.”

In altre parole, un prodotto che ha superato il suo TMC può essere ancora consumato, purché sia stato conservato correttamente e la confezione (imballaggio/incarto) non sia danneggiata.
Al contrario, i prodotti “scaduti” non possono essere distribuiti, né tanto meno consumati.
Per quanto riguarda il caso limite di prodotti in scadenza lo stesso giorno, occorre valutare caso per caso, in funzione del tipo di prodotto.

Alfredo Clerici
Tecnologo Alimentare
Redazione Newsfood.com