Milano, 19 settembre 2017
Ci scrive Daniela, non è una dipendente ma una semplice cliente di un supermercato che vuole sapere se è obbligata ad usare i guanti quando sceglie la merce nel reparto ortofrutta.

Corpo del messaggio:
Buongiorno vorrei sapere se sono OBBLIGATA a usare i guanti di plastica nel reparto ortofrutta dei supermercati.

Per quanto riguarda l’uso di altre protezioni, per chi è a contatto/ambiente con alimentari? Ad esempio la cuffietta: un barbuto calvo con la cuffietta in testa… è in regola con la normativa anche se i peli della folta barba possono andare sugli alimenti? Oppure una donna   con tanti capelli ricci … e una mini cuffietta, è in regola? E chi ha i capelli a spazzola deve mettere comunque la cuffietta?
Grazie per la risposta che vorrete darmi,
Daniela F.

Risponde il Dott. Alfredo Clerici, Tecnologo Alimentare

E’ nel pieno diritto dei responsabili del punto vendita, imporre l’utilizzo di guanti monouso nella manipolazione di frutta e verdura e di ogni altro alimento non confezionato (es. pane): le ragioni sono sin troppo evidenti.
Ciò vale non solo per la clientela ma, a maggior ragione, anche per tutto il personale addetto alla vendita.

La legge n. 283 del 1962 “ “Disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande” , all’art. 5 prescrive, tra l’altro:
È vietato impiegare nella preparazione di alimenti o bevande, vendere, detenere per vendere … o comunque distribuire per il consumo, sostanze alimentari: … b) in cattivo stato di conservazione; [ cioè detenute, ad esempio nei punti vendita, in modo contrario alle norme igieniche] … d) insudiciate, invase da parassiti, in stato di alterazione o comunque nocive, ovvero sottoposte a lavorazioni o trattamenti diretti a mascherare un preesistente stato di alterazione;
Rispettare e far rispettare tali norme, all’interno di un punto vendita, è precisa responsabilità di coloro i quali gestiscono tali luoghi.
Spetta a loro, quindi, valutare i potenziali rischi connessi alle singole situazioni, come ad esempio quelle che richiedono la manipolazione (da parte dei clienti o del personale) di alimenti non confezionati.
Quali dispositivi utilizzare (guanti monouso, cuffie, mascherine, ecc.) ed in che modo dipende da quanto i responsabili considerino elevati i rischi, dato che su di essi ricadrebbero le conseguenze di eventuali ispezioni con esito negativo o, addirittura, di danni alla salute.

 

Alfredo Clerici
Tecnologo Alimentare
Redazione Newsfood.com