Il 16 gennaio scorso presso la DG Agricoltura della Commissione europea, si è tenuto il Comitato di gestione carni bovine nel corso del quale è stato esaminato tra l’altro, con
relativo parere favorevole, un progetto di regolamento che modifica il Regolamento (CE) n° 1825/2000 relativo all’etichettatura delle carni bovine.

Tale progetto di regolamento, in linea con il rapporto della Commissione del 2004, scaturisce dall’esigenza di apportare regole più semplici nell’etichettatura obbligatoria delle carni
bovine.
Nel progetto di regolamento vengono previste regole più semplici per l’etichettatura delle carni tagliate preimballate e non e per i ritagli di carne.
In particolare, attraverso l’adozione di norme semplificate per le carni tagliate non preimballate si introducono di fatto anche regole più semplici per gli adempimenti che i punti
vendita al dettaglio ( macellerie) dovranno seguire circa l’esposizione delle informazioni obbligatorie al consumatore.
Il progetto di regolamento è stato inoltre inviato per il parere di competenza al Parlamento Europeo che si dovrebbe pronunciare nel breve tempo.

Relativamente al comitato avicolo, si segnala il rialzo delle restituzioni all’esportazione per il pollo intero con destinazione Medio Oriente di 5 ?/100 Kg ed il proseguimento delle
discussioni sulla bozza di regolamento sulla commercializzazione delle uova nel corso delle quali gran parte delle richieste italiane sono state riprese dalla Commissione nel documento di
lavoro.
Si segnala che il Comitato ha dato parere favorevole anche alla modifica della decisione relativa al programma miele italiano da svolgere nel periodo settembre 2006-agosto 2007. Trattasi del
consueto adeguamento della ripartizione del finanziamento tra le varie azioni conseguente alle mutate esigenze degli Enti partecipanti.
La prossima riunione dei suddetti Comitati si terrà il giorno 7 febbraio 2007.