Evasione fiscale, alla Procura di Roma la lista del Liechtenstein con 400 nomi

Roma – Sul caso Liechtenstein, vale a dire il sospetto di evasione fiscale tramite conti bancari e fondi occulti depositati a Vaduz, la Procura di Roma ha aperto un’inchiesta ,
per il momento contro ignoti. Le ipotesi di reato sono di dichiarazione infedele e omessa dichiarazione dei redditi.

La Procura ha acquisito dall’Agenzia delle entrate elenchi con 400 nominativi, tra persone fisiche, società e sigle,che risulterebbero coinvolti nella vicenda. Le indagini saranno
indirizzate sulle verifiche delle posizioni indicate negli elenchi e sui riscontri dell’attività’ dell’evasione fiscale. L’inchiesta, per ora, è condotta dalla sola procura di
Roma sulla base di una competenza derivata dal fatto che la sede nazionale dell’agenzia dell’Entrate si trova nella capitale.

Leggi Anche
Scrivi un commento