L’azienda «Stabilimenti Brandizzo» di Mathi attraversa ore di agonia e la consigliera regionale di Forza Italia Caterina Ferrero domanda a gran voce alla Giunta Bresso di
intervenire sulla vicenda.

«La situazione che stanno vivendo le trenta famiglie di operai occupate in questo stabilimento – denuncia l’esponente azzurra – merita l’attenzione delle istituzioni perché non
è possibile aspettare le indagini e gli approfondimenti del caso prima di intervenire».
Ferrero, infatti, ricorda come i dipendenti della «Stabilimenti Brandizzo» non solo non ricevono lo stipendio da novembre, ma vivono anche in assenza di cassa integrazione,
probabilmente, a causa della mancata domanda da parte dell’azienda.

«E’ impensabile – afferma l’esponente azzurra – non fornire alcun tipo di ammortizzatore sociale a queste persone. Ho presentato un’interrogazione urgente sull’argomento per domandare un
intervento della Giunta Bresso».

«Se la legge prevede dei «paracaduti» per le aziende in crisi – conclude Ferrero – questi procedimenti devono essere avviati, anche in mancanza delle dovute formalità.
D’altra parte è giusto fare chiarezza sulle ragioni che hanno portato alla crisi di questa azienda: perché già il fatto che la sede legale della proprietà a Milano
risulti inesistente, lascia molti interrogativi a cui dare una risposta per il futuro dei lavoratori coinvolti».