Il Natale in famiglia, a Zagabria conviene
La celebrazione dell’Avvento in piazza a Zagabria è giunto alla sua settima edizione. Dal 26 novembre fino all’8 gennaio 2017 la città sarà un brulicare di eventi, con decine di concerti, feste, cori, specialità alimentari e molto altro ancora

di Maurizio Ceccaioni

natale-zagabria-4

 

Quella del Natale è per la gran parte delle persone una festa da passare, in famiglia e, come recita un proverbio delle mie parti, “Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi”. Ma le feste natalizie non sono solo Natale o Santo Stefano e il periodo dell’Avvento è abbastanza lungo. Come nella capitale della Croazia.
A Zagabria il periodo delle festività natalizie comincia dal 26 novembre 2016 per finire l’8 gennaio 2017 e può essere anche l’occasione per visitare questa città antica, che risente delle influenze mitteleuropee sia nel ricco patrimonio artistico e culturale, che nelle leggende, usanze e tradizioni. Come quelle che, come in tutta la Croazia, sonotramandate di generazione in generazione, specie durante il periodo natalizio. Si usa decorare l’albero o accendere le candele dell’Avvento nelle quattro domeniche che precedono il Natale.

 

Rappresentano
natale-zagabria-8Sono inserite in un centro tavola a forma di corona, formata normalmente da rami di conifere. Vanno accese una per ogni domenica che porta al Natale. La prima è quella del “Profeta”, e ricorda l’annuncio della venuta del Messia. Poi si accende quella di “Betlemme”, la città in cui è nato Gesù. La terza ad essere accesa è quella dei “Pastori”, che può essere anche di diverso colore. La quarta si rifà all’annunciazione degli “Angeli”, della nascita di Gesù.
Durante il periodo dell’Avvento Zagabria, giunto alla sua settima edizione, è un fiorire d’iniziative, a cominciare dai caratteristici mercatini di Natale, tra i più belli e variegati d’Europa. Sono un po’ ovunque sia nella Città alta che in quella bassa. Fanno da corredo agli spettacoli e feste all’aperto con concerti e cori, che in questo periodo dell’anno sono ancora più numerosi.
Le strade piene di gente, risplendono di vetrine luccicanti e luminarie gente, in un’atmosfera familiare dove s’incontrano vecchi amici e se ne conoscono di nuovi. Spesso accade anche ai numerosi turisti che scelgono di passare un Natale in “famiglia”, anche se lontano da casa. natale-zagabria-cazma-19

 

Un’occasione da non perdere, sia perché in questo periodo alberghi e compagnie aeree offrono interessanti tariffe promozionali, ma anche per farsi bei regali con il favorevole cambio tra Euro e Kuna, la moneta croata. Al tasso attuale 1 Eur vale 7,5121 Hrk e un pranzo/cena in uno degli ottimi ristoranti della capitale, costa sulle 35-40 Kune.
Ricco come sempre, il programma 2016-17 propone molti eventi in diverse luoghi. Come in piazza del Bano Jelacic, la principale della città e la più frequentata durante tutto l’anno. Un enorme teatro sotto le stelle in mezzo al quale viene addobbato un enorme albero di Natale, tra luminarie, bancarelle, cibo di strada, eventi culturali e artistici, musica dal vivo, concerti serali e programmi per bambini. Nella stessa piazza, anche la fontana Mandusevac, da dove sgorga l’acqua di un’antica sorgente ricordata nei racconti popolari, è adornata con la corona dell’Avvento con quattro grosse candele.
natale-zagabria-1

 

Fuliranje è un programma innovativo durante il periodo d’Avvento, per aumentare l’attrattività e la competitività del territorio, con l’uso degli spazi pubblici per un consumo moderno, culturale e gastronomico, per giocare con il tempo e lo spazio in un’atmosfera rilassata. Il design cambia a tema di anno in anno. Per sapere cosa ci riserverà il 2016, serve andarci di persona.
Piazza Europa, nel cuore della Città bassa, è in piena zona pedonale. Tra le bancarelle coi coloratissimi souvenir e le decorazioni natalizie si trova ogni genere d’intrattenimento, offerta gastronomica e programmazione musicale.
Tra i luoghi più conosciuti e affascinanti di Zagabria c’è piazza Zrinjevac, dove fino a fine XIX secolo c’era il mercato del bestiame. Oggi è un lussuoso viale contornato da platani, fontane e busti dei personaggi famosi che nella forma richiama la Ringstrasse di Vienna. È una delle otto piazze del cosiddetto “Ferro di Cavallo di Lenuciin” e durante il periodo natalizio i viali alberati sono illuminati da lanterne, come le caratteristiche casette di legno decorate. Mentre il vecchio padiglione musicale si anima di luci e musica. Qui si possono gustare comodamente seduti le specialità invernali della gastronomia zagabrese, come lo strukli o bere una buona tazza di vin brulè o un cioccolato caldo con biscotti di Natale.
natale-zagabria-17

 

Anche piazza re Tomislao dov’è la stazione ferroviaria di Zagabria, uno dei parchi più belli di Zagabria, diventa una fiaba natalizia con una pista per il pattinaggio su ghiacci, cibi, bevande ed eventi musicali.
Non è difficile girare da soli a Zagabria, anche grazie ai numerosi tram della Zagrebački Električni Tramvaj (Zet), l’azienda dei trasporti, che gestisce anche la funicolare che collega via Ilica, nella Città bassa con la passeggiata Strossmayer, nella Città alta, per fare un tuffo nella storia più antica di questa città nata alla fine dell’XI secolo. I biglietti per il tram e l’autobus costano 6,50 kune (in euro, circa 80 centesimo) e si trovano dai giornalai, tabaccai e sul mezzo (ma costa 8 kune). Il giornaliero costa 18 kune.
Per venire incontro ai visitatori, c’è a disposizione un’App, “Zagreb Be There – Advent Path”, da scaricare nel proprio smartphone. Facendo il “check-in” utilizzando l’hashtag “#BeThereZagreb”, si promettono premi speciali.
Anche se si trova a circa 60 km da Zagabria, è da non perdere la “storia natalizia a Cazma” e con l’occasione, gustare le genuine prelibatezze della gastronomia o acquistare dolci e specialità locali in vendita sulle bancarelle di questa cittadina rurale. Qui, ogni anno, si ripete la straordinaria tradizione della famiglia Salaj, con l’accensione, nella loro fattoria, di centinaia di migliaia di luci colorate che decorano ogni cosa tutt’attorno, creando uno scenario fantasmagorico in un’atmosfera magica. Un evento unico nel suo genere, che necessita di tanta energia elettrica. L’anno scorso, la società di distribuzione dell’elettricità della regione di Bjelovar e della Bilogora, ha contribuito gratuitamente ad alimentare circa 1,5 milioni di lampadine.
Siamo ancora in tempo per farci un pensierino e ritrovare un genuino spirito del Natale, lontani dalla confusione delle più costose e affollate capitali europee, con un buon rapporto qualità-prezzo.

Per info:
www.adventzagreb.hr;
http://www.infozagreb.hr/&lang=it
(Le immagini sono dell’Ente turistico della città di Zagabria)