In questo contesto di consolidata cultura del vino, il Franciacorta
torna per salutare le sue vecchie amicizie e per trovarne di nuove, per presentare il meglio della sua produzione nel luogo più bello del mondo. Il Franciacorta, prodotto in un
territorio dalle caratteristiche uniche, risultato di lunghi anni di attesa in cantina, di un metodo fatto di regole severe e di un rapporto passionale con l’uomo che lo cura, si presenta a
Roma per portare una testimonianza diversa, per raccontare la propria storia, arricchita da radici lontane e da esperienze giovani, da strutture solide per una grande missione da compiere:
affermare le sue bollicine al livello più alto di qualità in Italia. E per condividere questa qualità che non è solo frutto del lavoro di una Regione ma risultato di
cultura e passioni italiane. Una splendida occasione per degustare Brut, Dry, Rosé, Millesimati e Satèn Franciacorta Docg. E sarà anche il momento per provare gli
abbinamenti con un tanti prodotti della gastronomia romana: ristoranti, enoteche, wine bar ” i luoghi del gusto romano ” si faranno promotori di degustazioni e incontri con le aziende di
Franciacorta.
Festival del Franciacorta: il 7 marzo all’Hotel Parco dei Principi, via G. Frescobaldi,5 dalle ore 16,30 alle ore 21,30 giornalisti e ristoratori, sommelier e appassionati del buon bere
e mangiare sono invitati a incontrare le aziende che rappresentano la produzione del territorio della Franciacorta, in provincia di Brescia. Un grande evento articolato con molte manifestazioni
ufficiali. Sul sito www.franciacorta.net l’elenco delle enoteche coinvolte.

Fonte: www.ansa.it